Centrodestra, Forza Italia annuncia le sfide per il futuro

6

Berlusconi, Club e Partito. Sono questi i tre elementi su cui Forza Italia, anche a Brescia, punta per riconquistare il governo. E un passaggio determinante saranno gli stati generali del centrodestra in programma in città il 25 e 26 gennaio. E’ quanto emerso durante la conferenza stampa che si è tenuta ieri nella sala consiliare di Palazzo Broletto, in cui i vertici bresciani del partito (tra i presenti: Emanuel Piona, Mattia Margaroli, Adriano Paroli, Paola Vilardi, Bruno Faustini, Francesco Tomasoni, Mauro Tognoli e Vigilio Bettinsoli) hanno annunciato che il 2014 sarà caratterizzato da un rinnovato impegno sul territorio.

Tra i temi affrontati, la legge di stabilità, la “cessione dei gioielli di famiglia” e l’abolizione delle Province. Con l’ex ministro Mariastella Gelmini, che ha annunciato la riscossa del centrodestra grazie al nuovo “attacco a tre punte” (Berlusconi, Club e Partito, appunto). “Mettiamo sin d’ora tutti i nostri consiglieri a disposizione degli amministratori locali in vista delle elezioni che porteranno al voto 140 comuni bresciani”, ha aggiunto il capogruppo a Palazzo Broletto Emanuel Piona. Mentre il suo corrispettivo a Palazzo Loggia ha attaccato il sindaco Emilio Del Bono le “svendite” del Comune (“se va avanti così, tra un paio d’anni non avremo più nemmeno la Loggia”), sottolineando la necessità di “ripartire dal territorio” per riconquistare la guida della città capoluogo.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

6 Commenti

  1. Certo che nella squadra alla riscossa che sfida il futuro per riconquistare il governo del Paese, la prima punta ha solo 77 annni, è un pregiudicato ed è stato espulso dal Senato della Repubblica. Ah, dimenticavo, siamo in Italia dove questo signore ha ancora ampio seguito politico…

  2. Questi lecchini senza dignità hanno devastato l’Italia per 20 anni e adesso vengono a proporre le sfide per il futuro? Affanculo ve ne dovete andare, e di corsa anche, poveri disgraziati che non siete altro, vergognatevi.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome