A Rezzato anche le prostitute pagano una “tassa” sui rifiuti

9

Ammonta a 150 euro di multa la cifra che devono pagare le prostitute di Rezzato se lasciano, durante "l’orario di lavoro", rifiuti sparsi per strada. Lo dice una ordinanza municipale che, in generale, prevede una multa per chi abbandona i rifiuti sul suolo pubblico e che quindi va a colpire le lucciole della zona. Queste ultime, riporta il giornale di Brescia, sono infatti nel mirino della Polizia locale e Anpana (Associazione nazionale protezione animali, natura e ambiente), dopo numerose lettere di protesta da parte dei cittadini stanchi di trovare, la mattina, sporco sui marciapiedi delle strade, tra le siepi, nei giardini e persino fuori dalle porte di casa. L’idea è venuta al commissario dell’Anpana Osvaldo Casella ed alla Municipale, e ad oggi sono già decine i controlli effettuati e le sanzioni emesse con un calo visibile della sporcizia in paese.

DA REALPOST: Prostituzione, favorevoli o contrari a riaprire le case chiuse 

 

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

9 Commenti

  1. Speriamo che il comune usi bene questi soldi, magari per tappare qualche buco nelle strade o sistemare l’illuminazione stradale dove non funziona che non se ne può più di scuse.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome