Alfieri a Brescia in vista delle Primarie regionali Pd del 16 febbraio

0

Il Partito Democratico di Brescia è in queste settimane alle prese con l’organizzazione delle regionali per l’elezione del segretario e dell’Assemblea regionale. Come definito dalla Direzione nazionale, il percorso congressuale ha previsto il rinnovo degli organismi dirigenti locali lo scorso autunno, le per l’elezione del Segretario nazionale lo scorso 8 dicembre, mentre l’elezione dei Segretari regionali era stata prevista entro marzo 2014. Il Pd nazionale ha quindi individuato nella domenica 16 febbraio la giornata del rinnovo di tutti i livelli regionali.

Pertanto anche nella nostra provincia il 16 febbraio si terranno le Primarie aperte a tutti i cittadini per la scelta del futuro Segretario regionale del PD lombardo.

Saranno circa 100 i seggi allestiti sul territorio provinciale e come in ogni occasione di consultazioni primarie, centinaia i volontari coinvolti. Sono giorni in cui fervono i preparativi per l’organizzazione dell’evento, e in cui cominciano a manifestarsi i sostegni alle diverse candidature.

A tal proposito è da sottolineare l’adesione del segretario provinciale PD Michele Orlando e del vice Antonio Vivenzi a sostegno della candidatura di Alessandro Alfieri attuale coordinatore politico regionale. “La candidatura di Alessandro Alfieri ci convince per diversi motivi – affermano Orlando e Vivenzi: intanto perché in grado di coniugare l’elemento del rinnovamento con quello dell’esperienza, maturata in questi ultimi anni non solo sul fronte politico ma anche in qualità di capogruppo in consiglio regionale; poi perché ci convince il percorso seguito che ha portato alla sua disponibilità, prescindendo dalle logiche di corrente per selezionare la persona giusta per la guida del PD regionale; infine vediamo in Alfieri la capacità di elaborare un progetto politico di prospettiva in grado di guardare alla Lombardia dei prossimi anni, alle esigenze dei cittadini, delle attività produttive, delle diverse realtà in essa presenti, in modo che si arrivi alla prossima scadenza elettorale con un PD forte, radicato, espressione per davvero delle istanze lombarde e in grado di esprimere un progetto, un programma e una leadership credibili e vincenti”.

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome