La crisi anche a San Faustino: la fiera perde il 13% degli ambulanti

9

La crisi si farà sentire anche a San Faustino. A subire un calo è il numero di richieste degli ambulanti per occupare un posto nel lungo serpentone di bancarelle. In dieci anni, come riporta il Corsera di Brescia, il numero di domande è sceso del 13 % (nell’ultimo biennio circa 50 domande in meno). Sia chiaro che, il numero di bancarelle rimarrà sempre lo stesso: 602. E invariate rimangono anchele cifre per l’occupazione del suolo pubblico della bancarella: 76 euro per lo stand «singolo» (5 metri per 3), 151 per quello «doppio» (10 metri per 3,5). Ha invece subìto un nuovo rincaro la «bolletta» per la corrente elettrica fornita da A2A: due anni fa l’ambulante pagava 51,5 euro per l’intera giornata, quest’anno si sale a 112,68 euro, Iva compresa. Cadendo di sabato la festa sarà presa d’assalto dai cittadini, forse ancor più degli anni successivi. Per evitare intralci alla circolazione si consiglia di recarsi in centro sfruttando i mezzi pubblici.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

9 Commenti

  1. san faustino è sempre un bella festa! credo che la gente accorrerà in massa, del 13 % di ambulanti in meno non si accorgerà nessuno!

  2. fa ridere perchè si sa perfettamente che in due anni le richieste sono diminuite ma cosa si è fatto per recuperare questa piccola percentuale? a quanto pare niente, anzi aumentano il costo per la corrente

  3. Bè 17 Euro di differenza per la bolletta non mi pare questo gran salasso (son 3 mutande di differenza). Oltretutto quando si sa benissimo che è molto facile evadere per gli ambulanti. O no?

  4. Un aumento del 30% in due anni non è affatto molto per il fazioso signore, infarcito di luoghi comuni. Chi opera in proprio è un evasore secondo questo soggetto, che spara accuse e giudizi morali su tutti. Vuoi vedere che è un virtuoso, ispirato e tutelato piddino, dipendente pubblico? O no?

  5. Dipendente pubblico lo sarai tu! Non sparo accuse generiche e non dico che chi lavora in proprio evade, ma semplicemente che l’ambulante può evadere con estrema facilità. Evidentemente il sig.Cuidado è un altro della lunga schiera dei simpatizzanti degli evasori, quante volte ho sentito dire la frase: "grazie al nero riesco a mantenere il mio stile di vita". Sì, stile di vita da nababbo gentilmente offerto da lavoratori in proprio onesti e lavoratori dipendenti.

  6. Magari quel 13% era quello che pagava le tasse onestamente e in buona fede ed adesso è fallito , a vantaggio di altri che se la ridono e sparano sentenze e fanno uno scontrino su 20

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome