Fondi ai rifugiati, l’assessore Bordonali contro la Loggia: pensa solo agli stranieri

38

L’assessore con delega all’Immigrazione della Regione Lombardia, Simona Bordonali, è intervenuta per commentare il finanziamento del Ministero dell’Interno, pari a 4 milioni e 160 mila euro, a quattro progetti presentati dai Comuni di Breno, Brescia e Cellatica nell’ambito del Sistema di protezione per i richiedenti asilo e i rifugiati

"In un periodo in cui i Comuni sono strozzati dal patto di stabilità, in cui le famiglie faticano ad arrivare a fine mese e in cui le aziende chiudono quotidianamente, con tanti saluti a imprenditori, lavoratori, cassaintegrati ed esodati", attacca l’esponente del Carroccio, "il Governo stanzia oltre 4 milioni di euro per quattro progetti di accoglienza e di assistenza per i richiedenti asilo, presentati dai Comuni di Breno, Brescia e Cellatica. Trovo particolarmente significativo inoltre che questi tre Comuni abbiano deciso di cofinanziare i progetti, esplicitando di fatto quali siano le loro priorità in ambito amministrativo" ha dichiarato. "Sarebbe bello", prosegue Bordonali, "che Ministero, Prefettura e questi tre Comuni avessero la stessa attenzione per i problemi legati all’occupazione e alla sicurezza e si battessero con la stessa tenacia per trovare cifre simili anche per altre urgenze".

 "Il Comune di Brescia – conclude l’assessore – sta tartassando i cittadini con un aumento di tasse senza precedenti, con tagli spaventosi alle realtà culturali, con l’aumento del prezzo dei biglietti del trasporto pubblico e con un netto peggioramento della sicurezza in zone sensibili come la stazione, però si adopera in maniera straordinaria per trovare immediatamente risorse per gli extracomunitari".   

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

38 Commenti

  1. Fin quando avremo sindacati, magistrati e giornalisti che lavorano per l’invasione degli immigrati la situazione può solo peggiorare.

  2. Ah, Bordonà, nun te rricordi che voi de la Lega avete bevuto, magnato e cazzeggiato a Roma per vent’anni ala corte de Berluscone ? Mò, ce dite che se nun arrivamo a fine mese è corpa der Governo rosso, de li Comuni rossi, de le strane urgenze rosse. Ma quando era de moda er verde, ch’avete fatto voi per noi extrapadani ?

  3. Per gli immigrati i soldi ci sono sempre….così imparano i Bresciani a non andare a votare lasciando vincere il PD degli immigrati.Godo.

  4. Maroni quando era Min. degli Int. ha speso molti più soldi per collocare centinaia di rifugiati in alberghi del bresciano e di tutto i nord Italia senza alcun progetto di reinserimento.

  5. Il combinare danni presuppone che faccia qualcosa, almeno su quello possiamo stare tranquilli perché non ha fatto e non sta facendo un …

  6. 4.160.000 euro per i profughi solo in provincia di brescia? Adesso ho capito cosa ci guadagnano le varie associazionucole pro-immigrati: euro a palate per ogni "migrante" che gestiscono….magari qualcuno pensava anche che lo facessero per spirito caritatevole.

  7. Tra le dichiarazioni a raffica della Bordonali e le immancabili uscite della Beccalossi, complice anche la ministra kienge comincio a diffidare delle pari opportunità in politica…

  8. Ma con tutti i soldi (nostri) che prende per risolvere i problemi, la Bordonali potrebbe proporre qualcosa anziché fare propaganda per il suo partito. Cosa propone la Bordonali per i rifugiati? Maroni li ha mandati in hotel in Valle, spendendo un sacco di soldi. Adesso c’é un progetto che prevede non il semplice accoglimento ma una vera integrazione. Ha idee migliori la Bordonali? Che le dica invece di fare campagna elettorale.

  9. Classico stile di carriera politica frutto dell’ ossequismo nei confronti del leader di turno e della ripetizione degli slogan di partito. Purtroppo le idee non sono indispensabili oserei dire che sono superate ormai, anzi, quasi controproducenti ai fini di una carriera politica.

  10. Ma stai zitto coccolaimmigrati, tutto il mondo ai clandestini gli da un calcio nel sedere e li spedisce , noi siamo gli unici che se li prendono tutti in carico con i soldi delle tasse degli italiani che sono alla fame.

  11. Sei razzista ed ignorante: siamo il paese che ospita meno rifugiati in tutta Europa. In Italia sono circa 45 mila rifugiati, in Germania sono 600mila !!! Paesi come Norvegia, Germania e Svezia ospitano oltre 7 rifugiati ogni 1.000 abitanti, da noi ci sono 1 rifugiato ogni 1500 abitanti. Sei veramente di una ignoranza spaventosa.

  12. Suggerirei a questo coccolarolfi di arricchire il proprio vocabolario di offese perché risulta un po’ monotono con ste coccolaimmigrati non offende più nessuno e magari di fare anche un po’ di sana attività sessuale che lo vedo un po’ nervoso. Senza offesa lo dico nel suo interesse magari si rilassa un po’

  13. la svizzera ha appena votato per il tetto agli immigrati noi invece tiriamo fuori 400 milioni di euro per mantenerli.(senza contare quello che ci costano di welfare quelli che sono già qui da un pezzo).

  14. Caro utente "@@incapace", guardiamo i problemi che creano, hanno creato e creeranno questi signori. Basta vedere come sono ridotti certi quartieri in Francia, Svezia etc….Ghetti in cui queste persone PRETENDONO di vivere con i sussidi statali.Perchè l’Italia non adotta la politica dell’Australia o della Nuova Zelanda per la concessione dei permessi di soggiorno???

  15. dove lo ha letto -400 milioni per i rifugiati- ? La Svizzera ha un quarto della popolazione straniera e più della metà della popolazione naturalizzata. Non si può paragonare all’Italia. Comunque la sua ricchezza la deve proprio agli immigrati, molti dei quali italiani.

  16. E sono orgoglioso di avere lei, bresciana e competente nel consiglio regionale. Strumentalizzate e storpiate quanto volete, credo proprio che un assessore regionale così debba essere un vanto

  17. Ah beh, se ti basta il fatto che sia bresciana per inorgoglirti ti accontenti di poco. Quanto a competenza vorrei mi spiegassi in base a quali elementi la giudichi tale. Poi va beh, potresti anche convincermi. Certo che se bastasse ragionare per campanilismo…

  18. n Svizzera dicono Basta all’immigrazione anche se si tratta di immigrati che hanno un posto di lavoro. Noi invece facciamo entrare tutti quelli che si presentano alla porta, ma non contenti andiamo pure oltre: organizziamo costosissime operazioni come "Mare Nostrum" con navi ed aerei per andare a prendere migliaia clandestini direttamente nel Mediterraneo. E poi ci ritroviamo un’Italia che sembra diventata il Terzo Mondo, irriconoscibile rispetto a solo pochi anni fa.

  19. Ma non dire scemenze, razzista che non sei altro. Nessuno -va a prendere i clandestini- ma si salvano in mare disperati che altrimenti morirebbero, come già successo. A migliaia !!! Nemmeno di fronte alla morte diventi umano e per te potrebbero morire nell’indifferenza. Fai schifo !

  20. Il coccolaimmigrati ormai ha perso la testa…solo contro tutti, insulta tutti e difende l’indifendibile invasione pagata con le tasse degli italiani.Evidentemen te ha esagerato con i negroni.Ahahahah

  21. A furia di tirar la corda poi si spezzerà.Parlando in giro con le persone sono tutti inferociti per la situazione immigrazione,se sapessero di queste cifre che vengono nascoste dai media nazionali mentre ci sono padri di famiglia italiani che non hanno i soldi per far mangiare decentemente tutta la famiglia non oso pensare….

  22. La Svizzera caccia i lavoratori frontalieri lombardi. Ecco il risultato di chi soffia sulla paura: anche gli svizzeri in giro per l’Europa dovranno rientrare in Svizzera. Tutti a casa propria, porte chiuse, nessuno scambio. Come la Corea del Nord?

  23. La mia esperienza da italiano in danimarca(UE).All’in gresso, 3 mesi senza nessuna formalità. Altri 3 mesi per cercare lavoro. Occorre una residenza regolare, con le regole danesi sull’abitabilità, ossia non più di 2 persone per stanza, e almeno 20 mq complessivi per persona.Se perdo il lavoro e non ho una altra attività per mantenermi me ne devo andare.
    In italia andiamo a recuperare gente senz’arte ne parte direttamente sulle coste africane e poi la manteniamo per anni a spese della collettività ma presto o tardi la sinistra complice di questo schifo pagherà caro tutto questo.

  24. Tu confondi profughi con immigrati.
    Ti vorrei anche ricordare di chi porta il nome la legge che norma la gestione del fenomeno immigrazione in Italia. E, visto che ti stai lamentando, questa è la prova provata che è una legge senza arte nè parte.

  25. Mitica Simona!!! Al prossimo giro becchi un sacco di voti perché sei una persona umile, disponibile e sempre presente sul territorio. Brescia ti vuole bene. Speriamo di poterti votare come sindaco della città!

  26. La differenza che tu hai mamma e papà che ti riprendono in casa. Molti non hanno più NULLA nel paese si provenienza oppure hanno qualcuno che li aspetta per ucciderli.

  27. E’ SOLO UNA QUESTIONE DI NUMERI. A parte il buonismo, se su una barca c’è posto per 50 persone, al massimo se ne possono accogliere 55 o 60, anche se il mare è pieno di naufraghi, altrimenti affondiamo tutti. Quindi, giustamente, gli svizzeri hanno posto un limite al decoroso accoglimento di stranieri. E il nostro welfare, quanti ne può decentemente sostentare, se già da tempo vacilla sotto il peso di: ticket sanitari zero, pagamento dell’affitto e delle spese di sostentamento, pensioni varie e assistenze gratuite a chi non ha nulla ed anche ai loro parenti vicini e lontani? Oltre ai 6 milioni di immigrati (di cui solo la metà lavora) quanti ne possiamo ancora accogliere (decentemente) prima di affondare? Qualcuno mi sa dare un numero?

  28. Ma la sai la differenza tra immigrati e rifugiati? Tu stai parlando di immigrati, ossia di persone che arrivano in Italia per lavoro. Sono 4,5 milioni. I rifugiati invece fuggono da guerre e persecuzioni, non possono tornare al loro paese perché verrebbero uccisi o messi in galera. Sono 45 mila ad oggi. Prima di chiedere altri numeri, documentati su quelli già disponibili.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome