Escluso un sindacato dalla trattativa, il Tribunale ordina alla Poliambulanza di riammetterlo

0

Il settore è totalmente diverso, ma il pronunciamento del giudice è del tutto analogo. Come quanto avvenuto nel caso tra Fiat e Fiom a Pomigliano, così anche la Fondazione Poliambulanza è stata richiamata per avere ingiustamente escluso l’Anmirs, Associazione nazionale dei medici degli istituti religiosi spedalieri, in seguito alla trattativa per l’acquisizione del Sant’Orsola ed alla discussione circa il contratto di lavoro dei sui dipendenti.

Tutto è partito nell’estate del 2012, quando il 4 giugno l’Anmirs non sottoscrisse l’accordo aziendale. Tre anni prima, alla cessione del Sant’Orsola alla Fondazione Poliambulanza, i lavoratori Anmirs ottennero che il loro contratto collettivo nazionale, Aris-Anmirs, potesse essere garantito anche dalla nuova proprietà, presso la quale i lavoratori erano prevalentemente contrattualizzati con l’Aris-Cimop. La garanzia però è venuta meno a fine 2012, quando di fatto l’Anmirs si è trovata esclusa dal tavolo di confronto sindacale con l’ospedale. 

In seguito al ricorso il giudice Maura Mancini della sezione Lavoro del Tribunale di Brescia ha ora obbligato la Fondazione Polimabulanza ha reintrodurre il sindacato, analogamente a quanto successo a luglio 2013 a Pomigliano con la Fiat. E’ questo il secondo caso in Italia.

Come quanto riporta il quotidiano Bresciaoggi in edicola stamane, le vertenze tra Poliambulanza e Anmirs non finiscono qui: ci sono in corso infatti altri due procedimenti, in attesa di pronunciamento da parte del giudice.
(a.c.)

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome