Scoperto un giro di carte clonate, 14 arresti e 15 denunce

0

L’operazione “Card Skimmers”, condotta dagli uomini della Guardia di Finanza di Brescia, coordinati dalla procura, ha portato all’arresto di 14 persone in flagranza di reato, a 5 ordinanze di custodia cautelare e alla denuncia di 15 persone. Grazie all’indagine, presentata al Palagiustizia dal procuratore della Repubblica, Tommaso Buonanno e dal  procuratore aggiunto Sandro Raimondi, sono stati recuperati beni acquistati con carte di credito clonate per un valore di circa 40 mila euro. Un’indagine, ricorda il Corsera, durata due anni contro la criminalità informatica che ha portato al sequestro di  18mila euro in contanti, 215 carte clonate, software installati sui computer per consentire la clonazione dei codici, stampanti termografiche e tre skimmer.

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Berlsuconi ha lavorato ? Indubbiamente. Il problema è che come uomo politico e Capo di Governo ha speso metà del tempo (suo e parlamentare) lavorando per se stesso e per le proprie aziende, ma forse poteva farlo anche per cinquanta milioni di italiani, oggi alla canna del gas e che sicuramente lo rivoteranno in attesa dei vecchi sogni nel cassetto da relaizzare: il nuovo miracolo italiano, la svolta liberale, meno tasse per tutti, ecc. ecc.

  2. Caro pentastellante,il fatto è che proprio voi col vostro comportamento,di fatto,state tirando una volata insperata al berlusca.Che vincerà le elezioni proprio per la vostro chiodo fisso di non voler fare nessuna alleanza,ma stare all’opposizione a fare le sceneggiate in parlamento.A meno che,in fondo in fondo,il berlusconismo non vi dispiace poi così tanto.Mà andì a squà al mar(trad.Mà andate a scopare il mare!!!)

  3. Non fare alleanze non è un chiodo fisso proprio perchè l’affidabilità politica di Berlusconi è uguale a zero e quella del PD vicina allo zero soprattutto dopo la discesa in campo di Renzi: renzismo sarà presto sinonimo di berlusconismo, cioè sogni e promesse spacciati per obiettivi raggiungibili. Con in più un’ unica, vera finalità: non cambiare assolutamente nulla di ciò che ci ha portato in una crisi economica, valoriale e culturale senza precedenti. Ed infatti, tireranno a campare, i berluscones e i berluschini, sino al 2018 in barba agli elettori, alla rappresntanza, alle regole e alla trasparenza. Avanti così…

  4. Ma lei signor pentastellato dov’era quando per più di due mesi il segretario del Pd Bersani vi ha chiesto un milione di volte,rischiando persino il ridicolo,di fare un’alleanza:In quel caso,allora sì che c’erano tutte le condizioni per mettere definitivamente all’angolo Berlusconi e i berluschini.Ma voi con Crimi e quell’altra"sveltuna "capogruppo della camera,(telecomandat i dal guru Grillo)avete fatto i preziosi.Col risultato finale che Berlusca è ora più forte di prima.Complimenti!!! che grandi e fini menti!!A voi Rommel vi faceva…..

  5. Camuno, si rilegga queste parole di Bersani pubblicate l’8 luglio 2013 sul Fatto Quotidianon e semttetela con le favolee le eleggende metropolitane: il PD non si è mai sognato di fare alcun tipo di alleanza con M5S nè prima nè dopo le elezioni. Punto e a capo:

    "Mica io volevo far l’alleanza con Grillo, son mica matto“. Sono le eloquenti parole pronunciate da Pierluigi Bersani, in occasione della festa dell’Unità a Cremona. L’ex segretario del Pd in una torrenziale intervista ha ripercorso le tappe successive alle ultime elezioni politiche, ammettendo che il calo di consensi del suo partito è stato dovuto in parte a una fuga degli elettori verso il Movimento 5 Stelle."

  6. Le riletture postume non spiegano mai nulla. Il dato di fatto è che in forma ufficiale (ve lo siete già scordato lo streaming con Lombardi e Crimi??) Bersani chiese la fiducia e il sostegno a un suo governo del cambiamento al M5S. Questo, legittimamente, rispose picche. E adesso venite qua a fare i maestrini senza rendervi conto dell’assist incredibile che state fornendo a Silvio e amici? Un pò di serietà, per favore!

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome