Voto immigrati nei consigli di quartiere, Sel: “Uno dei maggiori segni di cultura politica per Brescia”

0

 

Il Consiglio Comunale di Brescia ha votato a maggioranza la delibera di indirizzo per l’istituzione dei nuovi Consigli di Quartiere, si tratta di linee guida che saranno sottoposte nei prossimi giorni alla consultazione popolare. Per la prima volta nella nostra città il diritto di voto e di eleggibilità comprende cittadine e cittadini extracomunitari.

“Il voto è un passaggio ineludibile di assunzione di precisi diritti e doveri, il diritto a far parte a pieno titolo della comunità e il dovere della responsabilità reciproca – si legge in una nota di Sel Brescia -. Quello che giovedì si è conseguito in Loggia, grazie alla perseveranza dell’assessore Marco Fenaroli, del sindaco e di tutta la maggioranza è dunque una grande affermazione di cultura allargata, libertà, democrazia, intelligenza e crescita. E’ stato colmata una distanza tra cittadini e istituzioni attraverso il disegno di una democrazia organizzata che include e non esclude. Sinistra Ecologia Libertà guarda al voto di quella delibera come ad uno dei segni alti di cultura politica e istituzionale della nostra città”.

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Cultura politica è anche quella che esclude, sempre, comunque senza buonsmi e giustificazioni pindariche, coloro che in questa città come in questo paese vengono deliberatamente per delinquere sapendo di aver difronte: forze dell’ordine con le mani legate, magistrati chiamati ad applicare un codice penale blando e ridicolo, nessuna certezza della pena, lo stato di diritto messo alla berlina, un frainteso garantismo che vede troppi diritti con pochi doveri ed un generico e generalista richiamo alla responsabilità di cui ci può quotidinamente fare beffe. Non ci siamo.

  2. Vi aspettiamo al voto per le prossime politiche, voi sbrodoloni auto incensatori . Siete tanto democratici che pensate di poter disporre come partito del futuro degli italiani scavalcando il Parlamento. Questo e’ un nuovo totalitarismo.

  3. Tanto gli immigrati voteranno una volta oo due per voi poi si faranno il loro partito islamico….e vedrete che bella fine faranno i "diritti dei gay" e la "multiculturalità" quando saranno maggioranza (cioè presto).

  4. ma lo sai che la maggioranza degli immigrati sono cristiani e non islamici? A uno ignorante così bisognerebbe toglierglielo il diritto di voto.

  5. Ormai la cgil come sindacato è finito…..solo tessere di immigrati e vecchi pensionati rossi.Ieri a milano si sono scazzottati fra di loro, hanno distrutto l’italia e adesso la vogliono riempire ancora di più di immigrati.

  6. Che c'entrano i bresciani ormai si usa così e la nuova politica , vedi anche a Roma si fa così , gli italiani non contano un bel niente , ubbidisci e muto e stai al posto tuo

  7. Caro utente "@vergognatevi" per fortuna che ci sono persone acculturate come VOI….Vedremo come la metterà il sig. Vendola e i suoi amici con i "tolleranti fratelli migranti"….Siano essi islamici e/o cristiani….Intanto avete collaborato a distruggere una Nazione.Ad ogni modo i compagni di Vendola non hanno vergogna,contrabband are la cessione di sovranità popolare come una conquista…..

  8. pura dimagogia!!!! visto che abbiamo collozionato un recorde di denuncie in materia di diritto de l uomo è di discriminazione di varie typo…..questo in varie sedie internazionale,come aveva menzionato il presidente della republica.quindi basta applicare le legge attuale è tutti saranno soddisfate…cosi possiamo tornare à votare!!!

  9. era stato Rolfi per primo a stabilire che gli extracomunitari potessero votare nei comitati di quartiere……basta leggere il regolamento licenziato dalla giunta precedente….

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome