Volley, Millennium Brescia torna da Trento a mani vuote

0

Il risultato è netto, il lavoro da fare ancora tanto, eppure il monito era stato quello di non illudersi e continuare a restare concentrati per ottenere punti importanti dopo le tre vittorie consecutive. Ad Ata gli onori al merito per aver giocato una gran partita, concedendo molto poco e dimostrando di meritare la posizione in classifica, sconfiggendo un Millenium che si deve ancora trovare del tutto.

Le titolari per Nibbio sono state Dall’acqua e Raccagni per il centro, Baldi opposto, Treccani alzatrice, Zamora e Pionelli in banda, e Calzoni come libero. Inizio di match combattuto e intenso, Millenium sembra poter far bene e risponde palla dopo palla alle avversarie, riesce a portarsi anche in vantaggio 12-9, salvo poi soffrire le battuti pungenti delle padrone di casa, che mettono in crisi la ricezione. Piano piano Ata ribalta il distacco in proprio favore, Nibbio prova l’ingresso di Trentini, ma le padrone di casa allungano e vincono il set 25-20.

Nel secondo set le bresciane accusano il colpo e vanno sotto 8-3, il time-out le scuote fino a portarsi a -1, ed è Trento a dover ricorrere al time-out per contenere Baldi e compagne, ma non basta perché c’è il pareggio. Sul 14-12 entra Cima per Dall’acqua che si fa valere a muro, ma Trento non fa cadere un pallone e si esalta nei recuperi, Nibbio prova anche Casali e Camanini. Millenium però cede di schianto e si arena sul 25-17.

Terzo parziale che vede ancora le padrone di casa in vantaggio al primo time-out 8-6, fino a che le ospiti assestano un paio di colpi giusti per il 12 pari. Millenium ancora una volta potrebbe passare a condurre, ma tutto va storto a dimostrazione che non è proprio in giornata, e torna sotto di misura soffrendo dietro e sbagliando tanto davanti. L’orgoglio e la grinta delle bresciane evitano una Caporetto ma finisce 25-21.

Ribaltare il pronostico e portare punti da Trento è sempre un’impresa difficile, specialmente quando il tuo avversario è in grande spolvero, ma questa Millenium dovrà evitare scivoloni anche lontano da Brescia per poter proseguire agevolmente nel suo cammino. Le lombarde si sono dovute accontentare solo di 2 punti dalla battuta e del 24% in attacco, dati su cui lavorare in settimana.

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome