Coinvolto in un incidente senza colpa: dopo 10 anni nessun risarcimento

0

Era il 18 agosto 2005 e Daniele Betosso si trovava nel posto sbagliato al momento sbagliato. Lungo la quinzanese ci fu un terribile schianto tra un tir e un’auto guidata da Emanuele Gianesini di Borgo San Giacomo. Quest’ultimo perse la vita.  Il grosso mezzo si trovava in mezzo alla strada e in quel momento arrivava la Renault di Botosso.  Quest’ultimo andò inevitabilmente a sbattere contro il tir. Trasportato in condizioni gravissime all’ospedale, l’uomo si risvegliò. Dopo una lunghissima riabilitazione però non arrivò alcun risarcimento. E tutt’ora, dopo quasi 10 anni, di soldi ancora non se ne vedono.

 «Nei miei confronti non sia stato formulato alcun addebito neppure sul fronte delle infrazioni al codice della strada – ha spiegato l’uomo nelle pagine del Corsera edizione di Brescia, e aggiunge – mi sono salvato miracolosamente per poi finire stritolato in un lunga e lentissima agonia burocratica». Dopo essersi affidato a vari legali, recuperare il risarcimento sembra impossibile. La prossima udienza per la definizione della sua causa è stata fissata il 16 gennaio 2016.

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome