Bonifica del Calvesi, via libera dal Ministero

0

In attesa della nomina ufficiale del Commissario Straordinario c’erano tutti gli altri soggetti della partita, l’assessore all’Ambiente Gianluigi Fondra e il responsabile di Settore Angelantonio Capretti per il Comune di Brescia, il dirigente della Regione Lombardia Nicola Di Nuzzo, i rappresentanti Asl per la città, e poi quelli di Arpa, Provincia, Iss, comuni di Castegnato e Passirano, oltre ai tecnici di Sogesid, la società incaricata dal Ministero per la bonifica. La Conferenza dei servizi convocata presso la sede del Ministero dell’Ambiente a Roma è stata a detta di tutti positiva e molto concreta. Il risultato più tangibile è lo sblocco della situazione per il campo di atletica Calvesi di via Morosini, ma si è pure discusso della bonifica degli altri siti di interesse nazionale.

Il Ministero ha di fatto accolto il piano di caratterizzazione per il Calvesi, chiedendo a Sogesid di redigere il piano di bonifica che verrà approvato entro pochissimi mesi, dopodiché si potrà partire con i lavori. 

Notizie positive anche sul fronte della bonifica della “Pista ciclabile lungo il fiume Mella”, il cui progetto di recupero è stato giudicato valido, così come sul fronte dello screening messo in atto dall’Asl e sulle attività di biomonitoraggio (è stato avviato l’orto sperimentale grazie al quale si potranno accertare le eventuali modalità di passaggio di Pcb e diossine agli ortaggi, e quindi all’uomo).
(a.c.)

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ovviamnete tra tavoli di discussione, piani di caratterizzazione, progetti di recupero, screening e biomonitoraggi, resta lo snodo delle risorse finanziarie E quindi del loro reperimento, della ripartizione tra Enti ed Istituzioni coinvolte, della tempificazione circa gli stanziamenti e le disponibilità efffettive. Tanta strada che, almeni in parte, si poteva aver già percorso in passato se solo l’attenzione ai gravi problemi dell’ambiente e della sostenibilità ambinetale fossero stati una priorità e non un optional amministrativo.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome