Una Giornata Imaginifica per Gabriele d’Annunzio

    0

    Il Vittoriale degli Italiani ha reso omaggio al padrone di casa, nell’ormai consueto appuntamento che ne ricorda l’anniversario della morte, avvenuta nella dimora di Gardone Riviera l’1 marzo 1938. E’ stata una “Giornata Imaginifica”, inaugurata questa mattina, 2 giugno, alle 10.45 presso la cittadella gardesana: dopo un solenne alzabandiera, al cospetto delle autorità civili e militari, e la lettura del messaggio di saluto giunto dal presidente del Senato, il presidente della Fondazione, Giordano Bruno Guerri, ha presentato a una platea gremita di ospiti i principali risultati dell’anno da poco terminato: aumento del 7 per cento dei visitatori, nuove assunzioni di personale.

    Poi una veloce carrellata delle celebrazioni per il 150° anniversario dannunziano, con mostre e convegni a Lugano, Atene, Budapest, Cracovia, Tokyo e Kyoto, e appuntamenti importanti anche in Italia, dal Salone Internazionale del Libro di Torino alle mostre, convegni e spettacoli succedutisi in tutta Italia, a partire dalla città natale del Vate, Pescara, oggi rappresentata sul palco dal sindaco Luigi Albore Mascia.

    “Secondo i risultati diffusi da Google, Gabriele d’Annunzio è risultato il poeta italiano più cliccato del 2013, secondo solo a Dante”, ha ricordato Guerri. “E la sua immagine storica sta cambiando, nella giusta direzione di innovatore e libertario, piuttosto che di decadente e protofascista. Vogliamo considerarlo anche un segno dell’appassionato lavoro svolto dal Vittoriale nel coordinamento delle tantissime iniziative che ne hanno celebrato il compleanno”. Sul palco con il presidente anche il prefetto di Brescia, Narcisa Brassesco Pace, quest’anno nell’insolita veste di donatrice di due immagini inedite di Gabriele d’Annunzio.

    Il presidente del Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in agricoltura, Giuseppe Alonzo, ha quindi presentato i documenti che il CRA ha voluto donare al Vittoriale, a testimonianza del rapporto che unì il Vate a Mario Ferraguti, primo Presidente dell’allora Istituto di frutticoltura e elettrogenetica di Roma. Molti altri doni hanno impreziosito gli archivi della cittadella monumentale, dalle lettere di d’Annunzio alla figlia Renata ai documenti legati a Giacomo e Isaia Scarpetta, da oggi fruibili dal pubblico sul nuovo touch screen installato presso il Museo d’Annunzio Segreto. Qui è stato inaugurato anche un nuovo bellissimo allestimento dedicato a Eleonora Duse, la donna del Fuoco, realizzato in collaborazione con la Fondazione Giorgio Cini di Venezia, che espone abiti o costumi di scena di Mariano Fortuny e Paul Poiret, fotografie, il copione autografo del primo atto de La figlia di Jorio e il ritratto di Eleonora Duse realizzato dal pittore fiorentino Michele Gordigiani nel 1885.

    Il Vittoriale si è arricchito anche di un nuovo, antico laghetto, riscoperto e valorizzato da un attento restauro nell’area del parco vicina al MAS e inaugurato quest’oggi. In chiusura di mattinata, Guerri ha presentato ufficialmente il logo con cui la Fondazione celebrerà d’Annunzio eroe della Grande Guerra, di cui ricorre il centenario, anticipando il convegno sul tema, previsto al Vittoriale a settembre, e le prossime mostre internazionali di Zagabria, Melbourne, Buenos Aires e Montevideo.

    La giornata prosegue nel pomeriggio, alle ore 15, con uno spazio tutto dedicato all’arte e alla moda. Mario Peserico, amministratore delegato di Eberhard Italia, presenta sul palco lo speciale orologio Extra-fort “Ardisco non ordisco”, prodotto in edizione limitata di 150 esemplari, con cui la Maison orologeria Eberhard & Co rende omaggio a d’Annunzio. Il presidente Guerri intervisterà poi Ernesto Tatafiore, di cui si inaugura oggi la mostra “D’Annunzio, poesie armi e donne” con 40 opere realizzate dall’artista napoletano e allestita negli spazi di Villa Mirabella, Museo d’Annunzio Segreto e nella cucina del Vate. La mostra, curata da Flavio Arensi corredata da catalogo pubblicato da Allemandi, sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 10 alle 13 e dalle 14 alle 17. Infine sul palco salirà il maestro francese Jacques Villeglé, che al Vittoriale dona una grande scultura “Star”, in bronzo patinato con inserti in bronzo dorato, collocata su una terrazza adiacente la piazzetta Dalmata. Per tutta la giornata il pubblico, che ha usufruito dell’ingresso gratuito al Parco monumentale, ha inoltre potuto approfittare dello speciale annullo filatelico, realizzato in collaborazione con Poste Italiane, a completamento del francobollo dannunziano emesso nel marzo 2013. 

    close
    La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome