Confesercenti: “no” al nuovo centro commerciale di Gussago

1

Confersercenti si rivolge al sindaco di Gussago, Bruno Marchina, affinché riveda le proprie posizioni sulla realizzazione del polo direzionale e distributivo di via Caporalino.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO

Confesercenti dice “no” all’ennesimo centro commerciale che sta sorgendo sul territorio bresciano, in quanto operazione che non trova alcun riscontro nelle effettive esigenze della popolazione locale, ma che risulta finalizzata a peggiorare ulteriormente i dati sulla polarizzazione commerciale svolta dalle grandi strutture di vendita nella nostra provincia.  

Come si apprende in data odierna dagli Organi di stampa, proseguono spediti i lavori di costruzione del nuovo polo commerciale di Gussago, in via Caporalino (area degli ex-depositi comunali), che dovrebbe aprire i battenti la prossima estate. Il progetto, com’è noto, prevede un´estensione complessiva di 6mila metri quadri, che dovranno ospitare un centro polifunzionale-direzionale, commerciale e residenziale.

“Ora – afferma il direttore di Confesercenti della Lombardia Orientale, Alessio Merigo – non ravvisiamo assolutamente la necessita di procedere con tale intervento, sia per ragioni di sostenibilità ambientale ed urbanistica, sia – entrando più specificamente nel merito – per motivi di natura prettamente economica e commerciale. Ricordiamo, infatti, che laprovincia di Brescia è regina a livello regionale per la densità di superficie commerciale in rapporto alla popolazione locale.Inoltre, la presenza di un nuovo grande insediamento distributivo non farebbe altro che danneggiare ancora di più l’attività dei negozi di vicinato e dei piccoli esercizi commerciali, già pesantemente colpiti da una crisi dei consumi senza precedenti, con grave nocumento per il tessuto economico generale”.

L’associazione di via Salgari si rivolge quindi al sindaco di Gussago, Bruno Marchina (il quale, come si  legge sempre oggi sulla Stampa, fornisce rassicurazioni  fondate su presunti “aspetti positivi” dell’iniziativa quali la riqualifica di un´area in decadenza), per chiedergli di rivedere le proprie posizioni al riguardo. Del resto, le stesse voci degli abitanti del Comune gussaghese sembrano dissentire dalla proposta di apertura del nuovo centro commerciale.

 

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ma secondo voi adesso che è tutto fatto questo "SINDACO" fa marcia indietro????
    Se ne è sempre fregato prima dei commercianti figurarsi adesso che ormai stanno x aprire!! Ma per favore NON FATECI RIDEREEEEE

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome