Sesso con minorenne, il tribunale conferma il carcere per l’ex presidente della comunità di recupero

0

Restano in carcere G. B., l’ex presidente della comunità di recupero di Pozzolengo, e la sua assistente M. R. accusati di atti sessuali con una minorenne. In custodia cautelare dal 15 febbraio scorso, vi rimarranno in base alla decisione del Riesame arrivata nel primissimo pomeriggio di ieri giovedì 6 marzo. Come ricorda il Giornale di Brescia il legale dell’ex presidente aveva chiesto la scarcerazione per reato inesistente, motivato dal fatto che c’era il consenso della vittima e mancava l’elemento oggettivo, oltre al fatto che la decadenza dall’incarico di presidente, decisa dal cda della comunità, "ha fatto venire meno il pericolo della reiterazione del reato". Respinta anche il ricorso dell’assistente, che avrebbe avuto un ruolo chiave  nella vicenda: la sedicenne avrebbe avuto rapporti con i due sia a casa dell’uomo, sia nelle stanze di alberghi a Brescia, a Roma e a Venezia.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome