Abbandonato al distributore con piede mozzato: colpa di un’esplosione

0

Sarebbe stata un’esplosione di una bombola di acetilene, maneggiata in contemporanea alla faimma ossidrica, a provocare le ferite a gamba e mani del moldavo 32enne che il 25 febbraio scorso è stato abbandonato da due uomini incappucciati davanti ad un bar di una stazione di benzina Shell in via Brescia, A Montichiari.

L’uomo è stato soccorso la notte stessa, trasportato alla Poliambulanza e operato d’urgenza, anche se i medici, per salvargli la vita, hanno dovuto amputargli il piede destro e alcune dita della mano. Mentre lo operavano si sono accorti che le ferite contenevano schegge di metallo, che gli inquirenti hanno ipotizzato essere frammenti di una bombola a gas. Da qui l’ìpotesi, che il ferito avrebbe parzialmente ammesso, di un’esplosione.

Cosa stesse cercando di fare alla pompa di benzina non è ancora stato chiarito, ma il fatto che sia stato abbandonato dagli altri due uomini che erano con lui, fa credere che non fosse nulla di legale.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome