Scippo con strappo a Campo Marte: tre gli indagati, tra cui una donna bresciana

2

Nelle prime ore di ieri mattina, gli agenti della Volante hanno rintracciato, parcheggiata in strada, in via Temistocle Solera, un’autovettura Lancia Y, segnalata quale mezzo utilizzato nel pomeriggio di sabato dagli autori di uno scippo avvenuto in via Albertano da Brescia ai danni di una donna ucraina.

Un ciclista intervenuto per soccorrere la donna, ha fornito agli agenti oltre alla descrizione dell’autore straniero dello scippo, anche il numero di targa dell’auto ed i poliziotti hanno iniziato le ricerche. Sono risaliti così all’intestataria dell’auto, una giovane donna bresciana del 1978, la quale allontanatasi da casa e tossicodipendente, è già conosciuta dagli operatori di polizia.

Nella mattinata di ieri, intorno alle 6, gli agenti percorrendo via Temistocle Solera, hanno rintracciato parcheggiata in strada la Lancia Y che stavano cercando. Poco distante, in via Privata Terzulli, i poliziotti hanno notato uno stabile in stato di abbandono, ed immaginando di trovarvi la donna ed il cittadino straniero con il quale si accompagna, sono entrati per un controllo.

La ricerca ha dato esito positivo: in una delle stanze, addormentati su alcuni giacigli di fortuna, i poliziotti hanno trovato la donna e due cittadini tunisini, uno del 1985 e l’altro del 1982.

Uno dei due uomini risultava con indosso ancora gli abiti corrispondenti alla descrizione dello scippatore fornita dal ciclista. Nella disponibilità dei cittadini tunisini alcuni telefoni cellulari.

Incalzati dalle domande degli agenti i tre hanno ammesso le loro responsabilità ed uno dei due stranieri è stato riconosciuto dalla vittima come l’autore materiale dello scippo.

Condotti in Questura la donna è stata trovata in possesso di tre dosi di sostanza stupefacente tipo eroina. Indagati tutti e tre per furto con strappo, ai due stranieri è stata contestata anche la ricettazione.

Trovati in possesso di bombolette di spray urticante, gli inquirenti stanno verificando loro eventuali responsabilità in merito allo scippo avvenuto a Campo Marte sempre nel pomeriggio di sabato scorso. Non in regola con le norme sul soggiorno i due tunisini verranno accompagnati presso il CIE di Caltanissetta nel pomeriggio.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

2 Commenti

  1. Il ragionamento è semplice: qualcuno vuole l’apertura INDISCRIMINATA delle frontiere, senza regole e controlli. Si sa bene chi sono coloro che auspicano queste cose.Riguardo al sig. Luigi Manconi, onorevole eletto nelle file del PD, è uno dei fautori di queste cose.Poi, la censura può cancellare il commento: questa è la verità….Le "risorse", cari piddini e "democratici" vari invitatele a casa Vostra….Anzi fateli convivere nelle Vostre case….

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome