Uccise la convivente mentre dormiva, condannata a 16 anni di carcere

0

E’ stata condannata a sedici anni di carcere per omicidio premeditato Angela Toni , la 35enne che il 10 marzo 2013 uccise nel sonno la compagna Marilena Ciofalo nella casa dove conviveno a Gussago. La donna ha sparato alla Ciofalo mentre stava dormendo. Per l’omicidio a sfondo passionale, il pubblico ministero Gianmaria Pietrogrande aveva chiesto una condanna a 30 anni.

Le due donne convivevano da poco meno di un anno. L’omicida, originaria di Perugia, lavorava come operaia in un’azienda di Rodengo Saiano, mentre la vittima, originaria di Agrigento, aveva perso il proprio lavoro. La vicina di casa aveva raccontato agli inquirenti di aver sentito le due litigare molto forte la notte dell’omicidio. Poi il silenzio. Angela ha aspettato che la compagna si addormentasse per metterle un cuscino in testa e poi azionare il grilletto. Poi è rimasta a vegliare sul corpo senza vita della compagna per un paio d’ore prima di trovare il coraggio di chiamare i carabinieri e autodenunciarsi.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome