Brescia: boom di case pignorate. Diritti per Tutti minaccia di bloccare le aste

16

Dopo aver fermato decine di tentativi di sfratto, puntualmente rimandati dagli ufficiali giudiziari, ora l’Associazione Diritti per Tutti è pronta a dare il via ad una nuova campagna, questa volta per fermare i pignoramenti, anche a costo di iniziare “picchetti per impedire le perizie effettuate per stabilire il valore degli appartamenti, per intralciare e bloccare le aste e per avvertire i potenziali acquirenti su ciò che acquisteranno insieme alla casa.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO DELL’ASSOCIAZIONE DIRITTI PER TUTTI:

Secondo i dati diffusi dalle associazioni dei consumatori la provincia di Brescia  è nei primi posti della classifica dei pignoramenti ed esecuzioni immobiliari, raggiungendo l’impressionante numero di 4915,  più di Milano o Roma per capirci. Migliaia di famiglie che avevano acceso un mutuo, contando su un lavoro considerato sicuro nelle aziende metalmeccaniche e nelle imprese edili della provincia, che con la crisi sono state licenziate od hanno visto la loro azienda fallire; come nel caso di Akhtar Naeem, cittadino italiano di origini pachistane che lavorava come operaio alla MIM Ruote di Castegnato, fallita nel 2008: il 14 marzo si terrà l’udienza per la determinazione della modalità di vendita all’Ufficio esecuzioni immobiliari del Tribunale d Brescia, poi il suo appartamento di Viale Piave 159 sarà messo all’asta su richiesta della banca Unicredit.
L’Associazione Diritti per tutti, lanciando oggi la campagna "Stop pignoramenti", ha chiesto che venga prorogata la sospensione del pagamento delle rate del mutuo fino a quando il mutuatario non avrà ritrovato un posto di lavoro e potrà riprendere a pagare senza l’aggravio degli interessi; oppure nel caso di vendita all’asta che l’Aler acquisisca gli appartamenti per affittarli a chi vi abita, a canone sociale o comunque proporzionato al reddito.
Nel frattempo si annunciano picchetti per impedire le perizie effettuate per stabilire il valore degli appartamenti, per intralciare e bloccare le aste e si avvisano i potenziali acquirenti: chi compra una casa all’asta di una famiglia vittima della crisi acquisterà anche la resistenza all’esecuzione del pignoramento.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

16 Commenti

  1. credo di non aver mai letto un’assurdità del genere: chi si rivolge all’asta per acquistare una casa deve anche informarsi della pregressa condizione degli ex proprietari

  2. e figurati se questi non continuavano a coccolare gli immigrati…si prendessero un animale da compagnia se hanno tanto bisogno di affetto ahahaha

  3. Con questa proposta Aler (che versa in cattive acque) sicuramente fallisce……tanto non incasserebbe nemmeno il canone sociale

  4. Per fortuna esistono realtà come "Diritti per tutti" che aiutano le persone ad organizzarsi e resistere collettivamente, invece di lasciarsi andare alla disperazione individuale. Il problema della perdita della casa, una delle facce più feroci del sistema capitalista, ha raggiunto ormai dimensioni continentali e continentale sta diventando la resistenza contro il sistema dei pignoramenti. Nei commenti, purtroppo, non si possono inserire link ma basta cercare Plataforma Afectados Hipoteca per vedere, ad esempio, che la situazione nello Stato spagnolo è simile a quella italiana: dalla sua nascita, nel 2009, solo questa organizzazione ha evitato oltre 1000 sfratti e ricollocato più di 1000 persone…

  5. GRAZIE A VOI ORA POTRO’ COMPRARMI UNA CASA, PAGARE 2 O 3 RATE E POI VOI MI PROTEGGERETE DAGLI SFRATTI.
    GRAZIE.
    S CUSATE SONO ITALIANO VA BENE LO STESSO O DEVO CHIAMARMI SAID O RACHID?

  6. Continua a fare la guerra a Said o a Rachid e non alle banche, sono loro i responsabili della crisi vero?!? Comunque quando ci sarà da difendere un italiano dallo sfratto o dal pignoramento ci sarai tu, giusto? Allora fai sapere dove chiamarti…o bisognerà contare su Said e Rachid?

  7. E’ sufficiente applicare la legge. Chi farà quello che propone l’associazione in questione, che mi pare siano reati, andrà denunciato (possibilmente arrestato)e possibilmente processato per direttissima

  8. é una vergogna che non si sia trovato ancora un magistrato disposto a fermare le prepotenze di questi "diritti per gli immigrati".

  9. Trovare un magistrato disposto a intervenire cosa vuol dire ? I magistrati inquirenti si alzano la mattina, vanno in giro a vedere dove si commettono dei reati, chi li commette e poi portano costoro direttamente davanti a un giudice ? Qualcuno sa cos’è il diritto processuale civile e penale ? E qualcuno conosce il funzionamento dell’obbligatorietà dell’azione penale ? E’peraltro comunque evidente che questa Associazione si muova ai confini della legalità, ma anche che nessuno richiami il sistema bancario alle sue responsabilità a monte, che pure esistono.

  10. ma è possibile che dobbiamo coprire con le nostre tasse le rate dei
    mutui di chi non le paga più e poi si tengono la casa di proprietà! mio nonno quando era povero andava in affitto non si comprava la casa !siamo al delirio dell'assistenzialism o, imparate dagli Americani se rimani senza lavoro ti arrangi si chiama libero mercato

  11. ALLORA SE COMPRO UNA CASA SENZA AVERE I SOLDI E CON UN MUTUO CHE NON HO CERTEZZA DI CHIUDERE E POI MI LICENZIANO MAGARI X’ SONO INCAPACE O SVOGLIATO POI MI PROTEGGONO LORO?
    VIVA L’ITALIA IL MONDO DEI BALOCCHI

  12. Chissà perchè certe banche danno mutui ai "fratelli migranti" come se fossero caramelle: se al posto del pachistano ci fosse andata una coppia di ragazzi italiani magari gli davano un calcio…..per non parlare della procura di brescia che non fa niente contro questi energumeni di diritti per gli immigrati.

  13. Con usura nessuno ha una solida casa
    di pietra squadrata e liscia 

    per istoriarne la facciata… (Ezra Pound)
    In questo sistema pazzo dove sono i soldi che usano gli uomini e non il contrario chi difende il diritto degli uomini ad avere una casa non può essere criticato. Nelle stesse condizioni dell’operaio pachistano ci sono anche molti italiani, imprenditori, liberi professionisti o operai che siano, Il diritto alla casa è un diritto sacrosanto di tutte le persone. Dobbiamo imparare a ribellarci a questo sistema usurocratico, meglio ribellarsi che impiccarsi no? Il problema poi è l’immigrazione e le dinamiche turbocapitaliste che ci stanno dietro, non l’immigrato in se per se.

  14. Con usura nessuno ha una solida casa
    di pietra squadrata e liscia 

    per istoriarne la facciata… (Ezra Pound)
    In questo sistema pazzo dove sono i soldi che usano gli uomini e non il contrario chi difende il diritto degli uomini ad avere una casa non può essere criticato. Nelle stesse condizioni dell’operaio pachistano ci sono anche molti italiani, imprenditori, liberi professionisti o operai che siano, Il diritto alla casa è un diritto sacrosanto di tutte le persone. Dobbiamo imparare a ribellarci a questo sistema usurocratico, meglio ribellarsi che impiccarsi no? Il problema poi è l’immigrazione e le dinamiche turbocapitaliste che ci stanno dietro, non l’immigrato in se per se.

  15. Con usura nessuno ha una solida casa
    di pietra squadrata e liscia 

    per istoriarne la facciata… (Ezra Pound)
    In questo sistema pazzo dove sono i soldi che usano gli uomini e non il contrario chi difende il diritto degli uomini ad avere una casa non può essere criticato. Nelle stesse condizioni dell’operaio pachistano ci sono anche molti italiani, imprenditori, liberi professionisti o operai che siano, Il diritto alla casa è un diritto sacrosanto di tutte le persone. Dobbiamo imparare a ribellarci a questo sistema usurocratico, meglio ribellarsi che impiccarsi no? Il problema poi è l’immigrazione e le dinamiche turbocapitaliste che ci stanno dietro, non l’immigrato in se per se.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome