14enne cade dalla bici mentre scende dalla Maddalena: e’ grave in rianimazione

0

I genitori dei nostri ragazzi hanno sempre paura dell’incidente in macchina, dell’incidente in motorino, dell’attrazione irresistibile dei loro figli per la velocità. E’ pericolosa anche la bicicletta però, e non solo per i rischi di viaggiare nel traffico della città. Ne sanno qualcosa i genitori di un 14enne che dalla prima serata di ieri devono fare i conti con ciò che è successo al loro figlio, che sta lottando tra la vita e la morte.

Intorno alle 19 il 14enne e il suo amico stavano scendendo con la loro bicicletta lungo i tornanti della Maddalena, dove si erano arrampicati poco prima, come raccontato su Bresciaoggi. La strada è ripida, la velocità aumenta in fretta dopo ogni curva, soprattutto nei rettilinei più lunghi. Nell’affrontare il sesto tornante qualcosa dev’essere andato storto, il ragazzo dei due che era dietro non è riuscito a frenare ed ha sbattuto violentemente il capo contro il cordolo. L’amico ha lanciato immediatamente l’allarme, un mezzo del 118 è arrivato in fretta ed ha soccorso il ferito trasportandolo in reparto rianimazione pediatrica dell’Ospedale Civile.

Il 14enne non indossava il casco. L’urto gli ha fratturato la base del cranio, il sangue usciva copioso dalle orecchie. 

In attesa di apprendere notizie positive dall’ospedale parenti e amici del ragazzo si chiedono come possa potuto accadere. Forse l’eccessiva velocità, forse una distrazione, forse ancora la bici ha preso una delle tante buche nell’asfalto. Tante domande alle quali proveranno a dare una risposta gli agenti della Polizia Locale giunti sul posto per i rilievi.
(a.c.)

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome