Preseglie, cane avvelenato da sottilette piene di lumachicida

0

Lumachicida avvolto in sottilette di formaggio. In questo modo è stato avvelenato Calì, un Jach Terrir di tre anni, addestrato alla caccia della volpe. L’esame necroscopico del veterinario parla chiaro, l’avvelenamento è stato fatto di proposito: qualcuno ha preso quelle sottilette e gliele ha fatte ingoiare.

Il proprietario di Calì, residente a Preseglie, ha sporto denuncia ed ha espresso la sua perplessità sulle pagine del Giornale di Brescia: «Calì viveva libero all’interno di un fondo chiuso di mia proprietà insieme ad un altro cane, un setter, che era l’animale gregario e per quello non ha mangiato. Chi l’ha avvelenato l’ha fatto di proposito».

Alcuni granuli dello stesso lumachicida sono stati trovati nei pressi della recinzione, dove spesso i bambini si ritrovano a giocare con i cani. 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome