Stamina, morto paziente in attesa di infusioni. Vannoni a lutto su Facebook

0

Il fiocco nero a lutto e la scritta 12. Questa l’immagine e il numero con i quali il fondatore di Stamina Foundation, Davide Vannoni, ha deciso di pubblicare sulla sua pagina Facebook all’indomani della morte di Ciro Cacace, malato di Sla (sclerosi laterale amiotrofica). L’uomo aveva ottenuto dieci mesi fa, attraverso l’autorizzazione di un giudice, di accedere alle cure con il metodo stamina presso gli spedali Civili di Brescia. L’uomo aveva 56 anni ed era malato da cinque. In ricordo di Ciro, Vannoni ha messo a lutto la sua pagina Facebook e ha aggiunto la scritta 12: il numero dei pazieni morti nell’ultimo periodo e che, secondo Vannoni, potevano salvarsi se avessero ricevuto le infusioni di cellule staminali trattate con il metodo Stamina.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Un medico mi disse che erano dodici i pazienti inzialmente sottoposti a Brescia alla cosiddetta terapia Stamina. Forse sarebbe il caso di sapere quanti in totale erano ancora sottoposti al trattamento e quanti sono spravvissuti dall’inizio della cura. Così, giusto per farci un’idea più precisa che vada oltre i fiocchi neri di Vannoni…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome