Con le opere ricevute in dono il Comune di Orzinuovi domenica inaugura la Pinacoteca

0

Orzinuovi "città educativa", ed ora anche città artistica. Dopo l’ingresso, avvenuto giusto un anno fa, nel circuito delle città educative (qui lo statuto dell’Associazione adottato dal Comune) arriva anche la «Pinacoteca Civica Permanente». E’ in programma domenica l’inaugurazione della nuovissima pinacoteca della città, una importante raccolta accumulata nel corso degli anni grazie alle donazioni di artisti di passaggio o di origini bresciane, lasciti e acquisizioni.

L’appuntamento per il taglio del nastro è fissato alle ore 17:30. Da quel momento gli orceani e i visitatori da fuori paese potranno ammirare in un unico contesto opere che fino a poco fa erano sparse nelle chiese del paese, negli uffici del comune, nelle sale di rappresentanza. Numerosi e di tutto rispetto gli autori presenti: Cossali, Bagnadore, Procaccini, Zigaina, Cappelli, Daolio, Ragni, Bergomi, Botticini, Olini, Strazzi, Da Jaga, Mottinelli, Di Prata, Ligabue e tanti altri.

A Palazzo Rocca, sede dell’esposizione (nella parte superiore e nella torre di sinistra), è stata anche allestita un’area virtuale dove i visitatori potranno andare indietro nel tempo per conoscere la storia dei dipinti e delle sculture conservate. Il Comitato Scientifico è composto da

Piero Almeoni, direttore, Carla Folli, storica, Timoteo Motta e Giulia Ferrari, storici dell’arte, gli architetti Andrea Battaglia e Franco Zorzi, il grafico Alessia Gatti e il regista Chiara Giuffrida. Già attiva la pagina Facebook della Pinacoteca, questa: https://www.facebook.com/pinacotecaorzinuovi
(a.c.)

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. è bello sapere che in un periodo come questo, certo tra i meno felici per la nostra cultura (ricordo solo la pinacoteca di Brescia il cui completamento è stato recentemente giudicato NON PRIORITARIO dall’ASSESSORE ALLA CULTURA Castelletti) e per la nostra economia, alcune realtà locali riescono a trovare soldi, spazio, volontà e opere per allestire ex novo musei di alto livello, vere e proprie fiaccole in una terra culturale ormai rabbuiata come quella bresciana. Complimenti Orzinuovi, sicuramente troverò il tempo per venire a visitare la vostra nuova pinacoteca, sicuro di riuscire trascorrere un pomeriggio culturale molto migliore in questa cittadina della Bassa piuttosto che nel capoluogo.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome