Avvicinano automobilista in panne per derubarlo. Denunciati quattro sudamericani

0

Nella tarda mattinata di ieri, poco prima dell’una, è giunta in Sala Radio una segnalazione di furto ai danni di un automobilista con la vettura in panne in via Merisi. La vittima ha riferito poi agli agenti accorsi in suo aiuto che, mentre era intento a cambiare la ruota forata della sua macchina, era stato avvicinato da un cittadino straniero il quale con una scusa ha iniziato a parlargli informandolo del fatto che giubbino da lui indossato era macchiato sulla spalla. L’automobilista si è quindi tolto la giacca per poggiarla sul sedile anteriore del mezzo.

Pochi minuti dopo una Renault Megane con a bordo quattro persone tra cui il cittadino straniero di cui sopra, lo ha affiancato e uno degli occupanti, aperta velocemente la portiera della sua autovettura, ne ha asportato il giubbino. I quattro si sono dati quindi velocemente alla fuga mentre un testimone ha provveduto a chiamare immediatamente il 113 per segnalare il fatto e riferire il numero di targa dell’auto.

Un equipaggio dei Poliziotti di Quartiere che stava in quel momento percorrendo via Val Maggia ha incrociato e riconosciuto la Renault mentre imboccava la rotatoria di via San Polo. Intimato l’ALT alla vettura, ne è derivato un inseguimento di alcuni minuti che si è concluso poco distante quando la vettura in fuga è stata raggiunta e bloccata.

I quattro occupanti, due cittadini messicani e due colombiani (di cui una donna) sono risultati tutti irregolari sul territorio e tutti con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. Indosso alla donna è stata rinvenuta una boccetta di fondotinta del colore della macchia presente sul giubbino rubato mentre a bordo dell’auto utilizzata dai quattro stranieri, risultata provento di un furto perpetrato una decina di giorni fa a Milano, è stato ritrovato il giubbino asportato.

Il proprietario dell’auto nel pomeriggio ha recuperato la sua vettura mentre i quattro stranieri sono stati indagati per furto in concorso e ricettazione, nonché per violazione delle leggi in materia di Immigrazione. Per due dei quattro indagati sono inoltre scattate le procedure per l’accompagnamento alla frontiera e successiva espulsione.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome