Falsi contratti di lavoro per immigrati, arrestato professionista

0

Risultavano assunti con regolare contratto di lavoro, ma le società per le quali “lavoravano” non esistevano. La procura sta cercando di fare chiarezza: sembra che un professionista abbia creato una serie di società fittizie con  le quali assumeva immigrati. Quest’ultimi potevano così richiedere il permesso di soggiorno che, come è noto, presuppone che il richiedente sia in possesso di un regolare contratto lavorativo.

Secondo gli inquirenti si tratterebbe di una vera e propria organizzazione dedita al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Ieri, la polizia provinciale di Brescia, dopo mesi di indagini, ha arrestato uno dei professionisti, ma l’inchiesta coinvolgerebbe altre 85 persone. I documenti falsi che l’uomo avrebbe rilasciato, avevano sicuramente un costo: se fosse confermato, si tratterebbe di una vera e propria truffa organizzata con il concorso di diverse persone. La procura sta cercando di appurare le responsabilità di diversi professionisti. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome