Polveri sottili, da 10 giorni oltre i limiti a Brescia e provincia

0

Se il sole è gradito ai cittadini, l’assenza di piogge non lo è altrettanto all’aria. Infatti, dopo 10 giorni di temperature miti e assenza di vento le polveri sottili si stanno mantenendo oltre i limiti. Come riporta il Giornale di Brescia le concentrazioni di polveri sottili, lunedì, avevano raggiunto 110 microgrammi al Broletto e 86 al Villaggio Sereno, in lieve calo. In provincia si registrano i 112 microgrammi di Rezzato, gli 87 di Sarezzo e i 71 di Odolo. Un piccolo miglioramento potrebbe esserci da oggi con l’aumento del vento. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. ma i giornali locali nei giorni scorsi non scrivevano che grazie alla metropolitana il pm10 a brescia era sparito? cosa è successo? non è che come tutti gli anni quando piove, e questo inverno ha decisamene piovuto ( febbraio 19 giorni di pioggia su 28 giorni) il pm10 cala e quando c’è il sole cresce? ennesiama dimostrazione che la metropolitana di miracoli non ne fa, nonostante i tentativa di politici e giornali.

  2. A Brescia i venti prevalenti provengono da sud-est. Sarà un caso che la centralina di Rezzato, posta a nord-ovest dell’inceneritore, quasi sistematicamente, faccia rilevare i maggiori valori di polveri sottili?

  3. A Brescia i venti prevalenti provengono da sud-OVEST. Sarà un caso che la centralina di Rezzato, posta a nord-EST dell\’inceneritore, quasi sistematicamente, faccia rilevare i maggiori valori di polveri sottili?

  4. A Brescia i venti prevalenti provengono da sud-OVEST. Sarà un caso che la centralina di Rezzato, posta a nord-EST dell\’inceneritore, quasi sistematicamente, faccia rilevare i maggiori valori di polveri sottili?

  5. Prescindendo dai venti e dalla conoscenza metereologica della loro provenienza, è evidente a tutti, persino agli animali che non sanno leggere ed hanno un cervello assai dissimile da quello degli umani, che le Pm 10 nonchè le PM 2,5 e nanoparticellle hanno una densità di presenza significativa correlata agli inceneritori ed alla vicinanza fisica gli stessi. Volete far finta di niente, dissimulare, dire che respiriamo a Breacia l’aria di mare di Ibiza, fate pure. Ma sappiate che i giudici sono i vostri figli ed i vostri nipoti: se non ve ne frega niente neanche di quelli, complimentoni. E, ovviamente, allegrìa !

  6. udio un altro grillino………… il termovalorizzatore di bs ha degli standard elevati di filtrazione dei fumi nocivi. se foste DAVVERO COERENTI andreste piuttosto a controllare i numerosi cementifici del bresciano che non rispettano alcuna norma e sparano nell’aria sostanze ultra nocive.

  7. Per quanto elevati siano i livelli di filtrazione, siccome vengono bruciati oltre 2 milioni di kg. di rifiuti al giorno, dimmi quante polveri vengono immesse.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome