Indipendenza Lombarda attacca Lega e M5S: solo la nostra raccolta firme “no euro” è concreta

0

Dal 31 gennaio scorso è attiva la raccolta firme a sostegno dei quesiti referendari per l’uscita dall’Euro promossi da diversi movimenti italiani.  Indipendenza Lombarda con la lista No Euro, sta raccogliendo le firme su due quesiti referendari già pubblicati nella Gazzetta Ufficiale del 04 settembre 2013, nr. 207.

 

"Lega e M5S si stracciano le vesti parlando di uscita dall’Euro e di fantomatici referendum sul tema. Senza aver presentato nulla di concreto stanno da tempo raccogliendo firme carpendo la buona fede dei cittadini lombardi convinti di apporre la loro firma per un vero referendum, mentre in sostanza stanno solo regalando la loro firma a questi partiti", dichiara il segretario provinciale del movimento Fabio Toffa “Indipendenza Lombarda, al contrario, ha fatto propri i quesiti già depositati dal Movimento Base Italia e stiamo raccogliendo le firme in tutta la Lombardia a sostegno dell’iniziativa referendaria. Fa specie come il comitato promotore di questi referendum abbia preso contatti oltre che con il nostro movimento, anche con Salvini e Grillo e abbia ricevuto in risposta una eloquente non risposta: è evidente che le iniziative dei novelli indipendentisti, separatisti ed ora anche anti europeisti di Lega e M5S abbiano una mera funzione di propaganda elettorale in vista delle consultazioni europee e amministrative del prossimo maggio. Passate le elezioni non sentiremo più parlare di uscita dall’Euro e di autonomia/indipendenza da parte di questi personaggi. L’unico risultato che avranno ottenuto sarà quello di sfiduciare ulteriormente i cittadini nei confronti della politica e soprattutto di ridicolizzare per l’ennesima volta le idee indipendentiste”

Mauro Rinaldi, del direttivo provinciale aggiunge: “Stiamo portando i nostri referendum in tutta la provincia di Brescia, e oltre che presso i nostri gazebo è possibile firmarli anche nei comuni di Flero, Castel Mella, Brescia,  Roncadelle, Desenzano del Garda, Anfo, Trenzano, Castegnato. Nei prossimi giorni i moduli referendari verranno consegnati anche in altri comuni.”

Il prossimo appuntamento, dopo quello della settimana scorsa al mercato del villaggio Sereno, è per sabato 22 marzo a Brescia in Corso Zanardelli (davanti all’ex cinema Crociera) dalle ore 14,30 con la presenza del segretario provinciale Fabio Toffa e del segretario nazionale e consigliere Provinciale Giulio Arrighini. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. da questo testo si evince perché gli independentisti lombardi non riusciranno mai ad andare lontao………….. ……..tutti a mettere il cappello sulle iniziative,divide et caesar impera……

  2. Toffa in passato fu candidato sindaco a Flero per una lista di destra nazionalista con logo tricolore….non fu eletto nemmeno consigliere comunale, ha fatto pure il carabiniere (3/1994-3/1995): come curriculum da indipendentista non è il massimo…..magari avrà cambiato idea.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome