Erbusco, 29mila euro per le famiglie in difficoltà

0

L’Amministrazione Comunale di Erbusco – spiega una nota del sindaco Isabella Nodari e dell’assessore ai Servizi sociali Rosa Milini – ha stanziato 29mila euro per aiutare le famiglie, con figli minorenni, colpite dalla crisi economica.

Sono destinatarie del buono di integrazione al reddito – si legge nel bando – le famiglie di Erbusco che dal 2009 in poi stanno vivendo una condizione di bisogno e difficoltà economica a seguito della perdita del lavoro e che si trovano nell’impossibilità di trovare una nuova occupazione oppure che hanno subito una riduzione del proprio reddito, a seguito del modificarsi delle condizioni lavorative (cassa integrazione, mobilità). La somma totale messa a disposizione è di € 25.000. Il contributo straordinario verrà erogato per le spese sostenute per il trasporto scolastico, per la retta della scuola materna o della sezione primavera e per l’acquisto di libri di testo nell’anno scolastico 2013-2014. Le domande possono essere presentate a partire dal 19 marzo e fino alle ore 12.30 dell’11 aprile al protocollo comunale su apposito modulo.

Altri 4mila euro sono invece destinati alle famiglie con figli minori in situazione di grave fragilità sociale.

Il bando con i criteri per l’erogazione del buono ed il modulo della domanda sono pubblicati sul sito comunale www.comune.erbusco.bs.it o si possono ritirare presso l’ufficio Servizi Sociali negli orari di apertura al pubblico. Si precisa che l’assegnazione dei buoni avverrà a seguito della approvazione della graduatoria stilata in base ai punteggi assegnati secondo i criteri stabiliti nel bando stesso.  

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome