Aeroporti: Montichiari, Verona, Venezia e Treviso formano il “polo del Nordest”

0

Da quest’oggi il polo aeroportuale del Nordest è ad un passo dalla realtà. Save, società che gestisce gli aeroporti di Venezia e Treviso, ha perfezionato l’accordo con la Catullo spa, che gestisce gli scali di Verona e Montichiari e i soci di riferimento della Catullo, per l’integrazione dei sistemi aeroportuali di Verona e Venezia con l’intento di creare un unico polo aeroportuale del Nordest. I quattro aeroporti infatti movimentano 15 milioni di passeggeri l’anno. Numeri che non possono certo lasciare indifferenti.

Secondo quanto dichiarato dal presidente della Catullo SpA, Paolo Arena nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’accordo: “save entrerà nel capitale sociale di Catullo con una quota fino al 35 per cento – spiega – Creeremo una newco con soci Trento, la Camera di Commercio, la Provincia e il Comune di Verona e Save entrerà come socio acquisendo la quota di un altro socio, pubblico o privato”.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. I quattro aeroporti movimenterebbero 15 mila passeggeri l’anno ? Pregasi rettficare rapidamente perchè questi sì sarebbero numeri che…non lascerebbero indifferenti soprattutto i soci.

  2. E bravi i bresciani ! Prima si sono fatti cacciare da montichiari ora anche da Verona,con quale strategia? I bergamaschi hanno vinto il ricorso al TAR e i veneti si prendono il resto.Campana /Bettoni si prendono le pive nel sacco.

  3. Passeggeri nel 2013: Venezia 8.400.000, Verona 2.700.000, Treviso 2.100.000 e Brescia…10.000. In tutto fa 13.210.000. Un po’ più di 15 mila, come riporta la notizia.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome