La metro di Brescia viaggia senza orologio

0

Il progetto vincente era il suo, ma non l’ha ancora visto trasformarsi in realtà. A ottobre 2012 Giancarlo Alci, 25enne della Laba, ha vinto il concorso indetto da Brescia Infrastrutture e Brescia Mobilità per trovare l’orologio da collocare nelle stazioni del metrò, con il progetto Too Icon. Alci, ricorda il Giornale di Brescia, aveva ricevuto i 5mila euro in palio e a marzo 2013 il suo prototipo era in mostra in una serata organizzata nel deposito del metrobus. Ma da allora tutto è rimasto fermo. A spiegare il perchè la bresciana Too Late, partner dell’iniziativa, l’azienda che aveva l’incarico di produrli. A quanto pare c’è stato un problema in merito a dove mettere questi orologi, se all’interno o all’esterno, e non essendosi risolta ancora la questione il discorso si è rimandato. A quando ancora non si sa visto che Brescia Infrastrutture oggi ha altre priorità, dopo le dimissioni di Alessandro Triboldi.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome