Stamina, Girelli-Valmaggi (Pd): “Sul metodo Vannoni mai interpellato il comitato dei saggi”

0

Non si è presentato oggi in Commissione Sanità l’ex assessore Luciano Bresciani, chiamato a rispondere in merito al ruolo di Regione Lombardia nella vicenda Stamina sulla quale è in corso da meno di un mese un’indagine conoscitiva voluta dal Pd per fare chiarezza. “Un’assenza grave – come l’hanno bollata i consiglieri Gianantonio Girelli e Sara Valmaggi – Tanto più ingiustificabile rispetto al ruolo di responsabilità che l’assessore aveva nella sanità regionale negli anni in cui si è firmata una convenzione tra un ospedale pubblico lombardo e una fondazione, quella di Vannoni, che portava avanti una sperimentazione dal metodo controverso. Le spiegazioni dell’allora assessore regionale alla Sanità non possono pertanto essere considerate irrilevanti nell’ambito dell’indagine avviata in Consiglio regionale”.

Nel corso della mattinata si è invece svolta l’audizione con il prof. Remuzzi, componente della Commissione Sviluppo e Sanità di Regione Lombardia, ossia il comitato dei cosiddetti “saggi”. “La prima audizione che ci fa fare un passo avanti verso l’acquisizione di elementi che aiutino a far chiarezza – hanno detto i consiglieri Pd – . Dall’audizione è emerso un quadro preoccupante di mancato rispetto delle regole e quindi di mancate garanzie per il sistema sanitario regionale. Inoltre ci è stato spiegato che il comitato dei saggi aveva espresso molte perplessità all’attuale governo regionale sul metodo Stamina, ma il suo ruolo non è mai stato preso in considerazione. Infine il prof. Remuzzi ha finalmente sgombrato il campo dall’equivoco delle cure compassionevoli entro le quali il metodo Stamina non può assolutamente essere fatto rientrare secondo l’illustre scienziato”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome