“Quo vadis Euro(pa)?”: convegno sabato 29 in AIB

0

Promosso dall’Unione  Cristiana Imprenditori e Dirigenti è in programma sabato 29 marzo in Associazione Industriale Bresciana (sala Beretta, via Cefalonia 62 a Brescia) il convegno dal tema “Quo vadis Euro(pa)?”. Inizio previsto alle 9.

 

Dopo i saluti di Francesco Franceschetti, presidente Ucid,  l’economista Marco Vitale interverrà sul tema “La finanziarizzazione dell’economia e della società e la sfida per l’Europa. Il ruolo dei cattolici”.

L’ex ministro dell’Industria e già direttore del Dipartimento delle politiche comunitarie di Palazzo Chigi Paolo Savona, ed Alberto Maiocchi, presidente Isae e docente a Pavia, parleranno dell’Unione economica e finanziaria tra mito e realtà, mentre  Gianfranco Tosini, docente di Economia internazionale in Cattolica, proporrà un quadro di riferimento dell’economia bresciana e esaminerà lo scenario competitivo europeo e mondiale sul quale si muove il made in Brescia.

Una tavola  rotonda – moderata da Lucio Dall’Angelo, capo redattore  del Giornale di Brescia –  cui parteciperanno Marco Bonometti,  presidente AIB, Maurizio Casasco, presidente Apindustria e Eugenio Massetti, presidente Confartigianato, precederà le riflessioni conclusive  di Angelo Ferro presidente Ucid nazionale.

“L’incontro – spiega Francesco Franceschetti, da gennaio al vertice dell’Ucid bresciana – è aperto a tutta la  cittadinanza e presenta temi  estremamente attuali:  nel 2014 ricorre il sessantesimo del fallimento  della Comunità europea della difesa; ci saranno le elezioni  dirette del Parlamento Europeo in una campagna che si prevede intensa e lacerata  da populismo e forti spinte centrifughe; dal primo luglio l’Italia assumerà la presidenza  semestrale dell’UE succedendo alla Grecia,  che l’ha assunta a gennaio. Un contesto complesso sul quale proporremo alla comunità bresciana una discussione di alto livello tecnico e politico”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome