Raccolta firme di Fdi-An davanti all’Università, Beccalossi: “Sicurezza ai minini termini”

0

“Il segnale che giunge dai nostri giovani è forte e chiaro: a Brescia esiste un problema di sicurezza che è percepito quotidianamente da ogni fascia d’età. Il fatto che anche gli studenti universitari chiedano un intervento del sindaco e dell’amministrazione che governa la città per una materia di questo genere, è emblematico di come la preoccupazione cresca di giorno in giorno”.

Viviana Beccalossi, assessore regionale e dirigente di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, spiega così la sua adesione all’iniziativa organizzata oggi dal Movimento giovanile del suo partito, che oggi davanti alla sede delle Facoltà di Ingegneria e Medicina dell’Università di Brescia ha organizzato una raccolta di firme per chiedere un maggior controllo del territorio.

“Scippi, furti ma anche atti vandalici, per non parlare di episodi di criminalità ben più rilevanti –prosegue Viviana Beccalossi- sono all’ordine del giorno. Gli studenti che frequentano l’università evitano di raggiungere l’ateneo in auto perché molto spesso le vetture vengono nella migliore delle ipotesi danneggiate con atti vandalici, se non scassinate a scopo di furto o addirittura rubate. Tutto ciò è inammissibile e rende ancor più incomprensibile la poca attenzione rivolta dall’amministrazione comunale al problema della sicurezza e le decisioni di chi governa a Roma di chiudere i commissariati di Polizia diminuendo la presenza di agenti nei territori”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Potenziare uomini, mezzi e risorse economiche destinate alle forze dell’ordine: ricetta semplice e scontata. La Signora Beccalossi, che solo di politica si è occupata nella sua vita ed è stata parlamentare in maggioranze bulgare che sostenevano più Governi di centrodestra del Paese, doveva e poteva dedicarsi a quella semplice ricetta. Ma non è andata così, anzi le risorse sono state fatte progressivamente e drammaticamente mancare, salvo poi lamentarsi degli effetti scaricandoli sulle ammnistrazioni locali. Lasciamo perdere, per cortesia.

  2. Cara Viviana, questo è un’appello alla decenza, è da 20 anni che ti si vede e sfortunatamente ti si sente parlare di sicurezza facendo passare il concetto che si è sempre in pericolo così da giustificare la tua posizione di "garante della sicurezza" ma poi salta fuori che il colore di chi governa non conta nulla perchè poco cambia. Poi detto tra noi, se si guardano le statistiche i furti e gli scippi come le molestie sono diminuite costantemente negli ultimi 30 anni!!! (google – statistiche furti ministero – taaaac link ad un pdf con dei bei grafici). Per cui cara Viviana, cosa ne pensa di trovarsi un lavoro e non rubarci i soldi come fa ora? in questo modo se ne rende conto che alza la media dei furti? con affetto.

  3. Frequentai l’università di medicina 10 anni orsono e rammento che in 6 anni mi ruppero il finestrino del mio modesto automezzo ben 4 volte. Politici, fate ridere! Non ce n’è uno che abbia onestà intellettuale e che parli senza slogan, nemmeno i grillini si salvano.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome