Tremosine, bonifica delle “cimici” in ufficio. Sindaco nei guai

0

Due anni e un mese di reclusione per aver fatto bonificare il suo ufficio da improbabili “cimici”. È questa la condanna imputata al sindaco di Tremosine sul Garda, Simone Ardigò. Questi avrebbe fatto bonificare l’ufficio da eventuali “cimici” che sospettava fossero state installate nel suo studio in Comune e sui suoi telefoni.  Il tutto a spese della comunità. Il giudice ha formulato le ipotesi di peculato e abuso d’ufficio. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome