An inarrestabile: vince 29 a 5 contro il Bogliasco

0

Nonostante il carico di stress, fisico e mentale, accumulato negli ultimi giorni, l’An Brescia riesce a viaggiare a pieno regime: nell’incontro casalingo con la Rari Nantes Bogliasco, valido per la ventesima – e terz’ultima – giornata di campionato, il sette di Sandro Bovo (oggi sostituito in panchina dal vice, Enrico Oliva, per squalifica) si impone con un perentorio 29 a 5 (7-0, 6-2, 10-2, 6-1, i parziali). Una partita senza storia, nella quale Presciutti e compagni ci mettono neanche un minuto e mezzo a  far capire che la stanchezza per il turno infrasettimanale di Champions League, non ha lasciato alcun segno: in poco più di tre minuti, l’An va a segno quattro volte (tre controfughe e un’entrata per rompere la difesa a zona) e chiude i conti già a metà del primo tempo.

Stordito da un inizio così veemente, al Bogliasco rimane ben poco da fare, anche perché, nel prosieguo del match, i padroni di casa continuano ad attaccare a testa bassa, tenendo sempre alto il ritmo del gioco, evidenziando una notevole lucidità nel colpire in velocità: alla fine, saranno ben quattordici le controfughe chiuse positivamente. E se, in attacco, il team di Bovo è stato oltremodo prolifico (3 su 4, il dato riguardante le superiorità numeriche, più 3 rigori, due realizzati da Valerio Rizzo e uno dal capitano, Christian Presciutti), la performance difensiva è stata decisamente efficace, con solo 4 reti subite in 16 situazioni di inferiorità. Dunque, da parte An una prestazione che non ha lasciato scampo alla malcapitata formazione ligure, e questo con un po’ di (molto piacevole) sorpresa del pubblico: infatti, nella semifinale di Coppa Italia, giocata appena dieci giorni fa, il Bogliasco era rimasto in partita per oltre due tempi, e solo in seguito all’espulsione per brutalità di Tommaso Vergano, le calottine bresciane erano riuscite a prendere il largo. Oggi, invece, grazie a una grande determinazione, la musica è stata molto diversa fin dalle primissime battute.

«Siamo entrati in acqua – spiega l’attaccante dell’An, Francesco Di Fulvio, autore di cinque gol – fermamente decisi a non fare come in Coppa Italia, e ad archiviare la pratica nel più breve tempo possibile: li abbiamo affrontati subito con grande grinta ed elevata intensità, sfruttando le nostri doti in ripartenza. Decisamente, è andata bene, anche oltre le nostre aspettative. Comunque, l’obiettivo è migliorare di volta in volta, ci stiamo allenando duramente per continuare a crescere in modo da arrivare con la giusta forma nella fase clou della stagione».       

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome