Adro: scassinano la cassaforte e rubano i soldi per Medjugorje

0

Sono usciti di casa pochi minuti prima dell’una di domenica per andare a far visita al cimitero ma quando, quindici minuti più tardi, hanno fatto ritorno a casa hanno visto degli strani bagliori provenive dalla loro abitazione. All’interno un gruppo di malviventi stava scassinando con il flessibile la cassaforte di famiglia. I protagonisti, come riporta il giornale di Brescia, sono mamma e figlio. Il bottino, tremila euro in totale, era stato prelevato dal figlio, titolare della Autoservizi Lancini di Adro, per sostenere le spese del viaggio per andare a Medjugorje, in programma per quest’oggi.

Alla vista dei bagliori, provocati dal flessibile contro la cassaforte, mamma e figlio hanno immediatamente avvertito i carabinieri di Adro, la cui sede operativa si trova a mezzo chilometro di distanza dall’abitazione dei due. I militari hanno raggiunto in pochi istanti la casa, ma i malviventi se n’erano già andati. Secondo quanto riferito dai due testimoni i ladri erano due e indossavano un casco integrale che ha reso impossibile il loro riconoscimento.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome