Borno, uomo scivola sul nevaio: salvato dal Soccorso Alpino

0

Domenica mattina un uomo è scivolato sul nevaio, lungo un pendio nella zona del Pizzo Camino, tra i comuni di Lozio e Borno. Sul posto sono intervenute numerose squadre di tecnici del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico appartenenti alle diverse Stazioni della provincia di Brescia, in particolare da Breno, competente per territorio, Edolo e Media Valle Camonica. L’eliambulanza non poteva riportare a valle il ferito, a causa delle condizioni meteorologiche e quindi il trasporto è stato effettuato via terra. Sul posto anche i sanitari del Soccorso alpino. L’uomo soccorso è un lecchese di 39 anni. L’intervento è stato molto complesso, soprattutto per le particolari condizioni meteorologiche: la scarsa visibilità e la presenza di temporali hanno richiesto un lavoro impegnativo di coordinamento tra le squadre intervenute da terra e l’eliambulanza, che hanno operato in sinergia. I tecnici delle diversi Stazioni della V Delegazione Bresciana, provenienti da tutta la Valle, hanno raggiunto il ferito a piedi, lo hanno recuperato con una serie di calate nel canale, su un terreno molto difficile. Lo hanno quindi recuperato e stabilizzato; i sanitari del Cnsas hanno praticato le prime cure alle ferite causate dallo scivolamento per un centinaio di metri circa sulla neve. Nella fase finale è stata rilevante la straordinaria abilità del pilota e del tecnico del team aeronautico, che hanno agito in sicurezza, nonostante la situazione meteorologica difficile, insieme con il team di soccorso, formato dal personale sanitario e dal tecnico di elisoccorso del Cnsas, sempre a bordo del mezzo quando si interviene in luogo impervio, oltre ai numerosi tecnici e operatori del Soccorso alpino. Il paziente è stato portato a bordo dell’eliambulanza con il verricello e trasferito in ospedale.

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome