Finti corrieri e merce che sparisce, 24 misure cautelari: tre nel bresciano

0

E’ finita anche Brescia nell’inchiesta che ha portato in 11 persone, 5 ai domiciliari, 5 hanno obbligo di dimora e altre 3 di firma. L’accusa è di associazione per delinquere, truffa e appropriazione indebita nei confronti di un’organizzazione smantellata da un’indagine della procura della Repubblica di Nocera Inferiore, in provincia di Salerno.

Secondo la Procura ditte di trasporto al servizio di ricettatori, trasportavano merce – alimentari, elettrodomestici e pannelli isolanti – da parte di aziende anche regolari che si presentavano ai fornitori con le credenziali di altri corrieri esistenti ma ignari. Poi facevano perdere le loro tracce e il carico finiva nella rete dell’organizzazione che lo rimetteva sul mercato. Le aziende truffate erano soprattutto al Nord e la frode è valsa milioni di euro.

Nel mirino degli inquirenti diversi soggetti: come riporta il Giornale di Brescia sono state eseguite 24 misure cautelari, 3 delle quali nel bresciano e le altre nell’agro sarnese nocerino e nell’hinterland vesuviano nel napoletano. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome