Corruzione e fatture false per 40 milioni di euro: cinque arresti nel bresciano

0

Corruzione, associazione per delinquere, emissione ed utilizzo di fatture false, omessa ed infedele dichiarazione, occultamento e distruzione di scritture contabili, indebita compensazione: queste le accuse a carico nei confronti di cinque bresciani che sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza di Chiari, a termine dell’indagine "Cash". Finti rapporti di lavoro coperti da false fatturazioni per 40 milioni di euro che hanno causato un danno all’erario di circa 10 milioni. Tra gli arrestati, scrive il Giornale di Brescia, anche il direttore di un ufficio postale.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome