Locale abusivamente trasformato in moschea ad Orzinuovi: Comune e Lega pronti a tutto

0

Un insolito via vai notturno di decine di persone ha destato i primi sospetti, confermati all’indomani: un nutrito gruppo di fedeli islamici ha preso possesso di un locale di via D’Annunzio a Orzinuovi per trasformalo in moschea durante il periodo del Ramadam. Dopo Manerbio scoppia anche a Orzinuovi un caso relativamente alla professione di culto islamica nella nostra provincia. 

Il locale è risultato essere regolarmente affittato da un cittadino attraverso un’associazione con sede a Trenzano. Ma il problema non è quello: l’amministrazione comunale dopo aver compiuto le verifiche del caso ha dichiarato che il locale non può essere adibito al culto. E’ lo stesso vicesindaco Alessandro Battaglia a chiarire la situazione intervenendo sulle colonne di Bresciaoggi: «Il punto è semplice: in quell’area del paese, come peraltro stabilisce chiaramente il Pgt, non sono contemplate strutture in cui praticare culti religiosi. In primis abbiamo avvisato la questura e la Polizia locale. Quindi, l’altro giorno abbiamo recapitato allo stesso affittuario una lettera di diffida, nella quale sostanzialmente comunichiamo che in quell’edificio non si possono svolgere attività religiose. Adesso stiamo a vedere: se la situazione non tornerà alla normalità in tempi rapidi, avvieremo un protocollo di abuso e, qualora dovesse servire, siamo pronti a intervenire per sgomberare la struttura con l’ausilio delle forze dell’ordine». 

La Lega Nord di Orzinuovi non rimarrà con le mani in mano: domenica mattina in piazza Vittorio Emanuele partirà la raccolta firme promossa dal nuovo comitato "No moschee a Orzinuovi".
(a.c.)

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome