Stamina, il tribunale dell’Aquila impone le cure per Noemi e nomina la biologa Molino

0

Come era già successo in precedenza, ora anche il Tribunale dell’Aquila ha imposto all’ospedale Civile di Brescia di praticare le infusioni Stamina. La destinataria delle cure compassionevoli è la piccola Noemi, affetta da Sma1. Con un’ordinanza i giudici dell’Aquila hanno incaricato persone specifiche, in questo caso la biologa della Stamina Foundation Erica Molino (una egli indagati dalla procura di Torino nell’ambito dell’inchiesta su Stamina), di nominare un’equipe incaricata di condurre il trattamento che dovrà essere lasciata libera di agire e di utilizzare le strutture e le apprecchiature del Civile.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome