La Goletta dei Laghi di Legambiente: su dieci rilevazioni quattro non superano l’esame

0

Da sei a quattro, ma la gravità dei casi è peggiorata. Il risultato dell’annuale campagna di rilevazioni microbiologiche della Goletta dei Laghi di Legambiente nelle acque del lago di Garda è ancora una volta in chiaroscuro.

Il resoconto della campagna è stato presentato ieri a Desenzano. Complessivamente le rilevazioni effettuate sul Garda sono state diciassette, dieci nella sposda bresciana e sette in quella veronese. Per quanto riguarda la sponda veneta sono state quattro le rilevazioni fuorilegge, così come per la sponda lombarda. Nel corso del 2013 furono sei, e questo di per sé è un buon miglioramento, ma a preoccupare è l’aggravarsi delle situazioni di inquinamento.

Le aree ad essere risultato come le più inquinate sono quelle a Padenghe presso la foce del rio Maguzzano e del torrente vicino al porto, a Salò in località Le Rive, dove sfocia un torrente, e a Rivoltella presso la foce del canale posto all’incrocio tra le vie Agello e Giulio Cesare. Per i primi tre punti il livello di inquinamento è definito "preoccupante" da Legambiente. A portare inquinanti nelle acque del lago sarebbero in tutti i casi i torrenti che raccogliendo le acque lungo il percorso raccolgono anche carichi batterici e sostanze pericolose.

A superare l’esame invece la foce del torrente Barbarano nell’omonima frazione di Salò (per i quattro anni precedenti era stata fuorilegge ben tre volte), le foci dei torrenti Toscolano e Bornico a Toscolano Maderno, la foce del San Giovanni a Limone del Garda, il lido di Lugana a Sirmione e il le acque di Tremosine tra la statale 45 bis e via Benaco.
(a.c.)

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome