Agfa, Rolfi soddisfatto: “Regione determinante”

0

Siglata ieri lintesa fra l’Agfa e la Polis dell’imprenditore -armeno Hrand Aladjian, per l’acquisito del sito produttivo di Manerbio. Nel merito è intervenuto il vice capogruppo della Lega Nord in , Fabio Rolfi.

“Con l’accordo odierno possiamo dire che la vicenda Agfa ha avuto un epilogo molto positivo – spiega Fabio Rolfi – al quale si è potuti arrivare anche grazie all’opera di mediazione che da un anno a questa parte Regione Lombardia ha messo in campo. Con questa intesa si garantisce un futuro al sito produttivo di Manerbio, ma soprattutto si è riusciti a tutelare i 35 dipendenti e le loro famiglie, scongiurando il rischio di disoccupazione e valorizzando ulteriormente una realtà leader come quella di Polis.

È bene ribadire – prosegue l’esponente bresciano del Carroccio – che questo risultato è stato possibile solo grazie a un lavoro di squadra estremamente costruttivo al quale hanno partecipato con impegno e voglia di ripartire i lavoratori, il management aziendale e le istituzioni lombarde.

Come primo consigliere regionale lombardo a essermi interessato della vicenda, non posso non esprimere grande soddisfazione per il traguardo raggiunto. Questa intesa costituisce di fatto un’ottima notizia in un quadro economico generale che resta certamente non facile per le della bassa bresciana. Per questa ragione – conclude Fabio Rolfi – ritengo che le istituzioni regionali debbano proseguire su questa strada, applicando il medesimo metodo di lavoro anche ad altre realtà produttive, la cui perdita impoverirebbe notevolmente il nostro territorio.”

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome