Pesca magra sul Sebino, colpa del clima e della mucillagine

0

E’ tempo di magra per i pescatori del Sebino. Dopo un giugno scarso, anche questo luglio non dà segni di miglioramento. Le reti sono vuote e la ragione sarebbe in parte da addebitare al tempo, che, così ballerino, non ha permesso alle acque di scaldarsi a dovere. Eppure sul Garda la situazione è opposta, con reti stracolme e pesce in abbondanza. Per questo il problema dell’Iseo sembra la forte presenza nell’acqua di mucillagine. "Questi filamenti si attaccano alle maglie delle reti e le sporcano a tal punto da trasformarle in sacchi – racconta il pescatore di professione iseano Marzio Danesi al Giornale di Brescia-. Conciate in questo modo diventano visibili ai pesci, che naturalmente riescono a evitarle facilmente". Il pescatore racconta che in questo periodo riesce a portare a casa la metà rispetto agli anni passati, ma aggiunge anche che basterebbe il caldo a pulire le acque:"Basterebbe una settimana di sole degno di luglio, e il problema potrebbe essere risolto".

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome