Multata per guida con cellulare, reagisce con toni accesi: i vigili querelano l’Assessore Morelli

7

E’ finita con le accuse di oltraggio e diffamazione aggravata la vicenda che ha visto protagonista l’assessore all’Istruzione di Palazzo Loggia, Roberta Morelli che, il 19 marzo, fermata da due vigili in via San Faustino perché alla guida mentre parlava al cellulare, senza auricolari, aveva reagito, secondo diverse testimonianze, con toni accesi usando anche la frase «lei non sa chi sono io». I due vigili hanno deciso di querelare la Morelli, nonostante le immediate scuse dell’assessore che aveva scritto agli agenti, dichiarando: «Sono dispiaciuta che alcune mie espressioni, che pure non intendevano urtare la sensibilità di ciascuno di voi, abbiano involontariamente suscitato offesa». 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

7 Commenti

  1. Se una persona che è solo ASSESSORE di un Comune si sente ONNIPOTENTE come senza dubbio si è sentita la Morelli …. come si possono sentire ONNIPOTENTI e IMMORTALI i parlamentari e i senatori !!! Che schifo ….

  2. essendo questa signora l’ assessore alla cultura …… adesso dirà che c’è un tunnel dal CERN in Svizzera che collega il GRAN SASSO !!! Mamma miaaaaaaa come siamo finiti male noi bresciani …….

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome