Si fingevano tecnici del gas e truffavano gli anziani: tre bresciani in manette

2

Sono stati arrestati i tre truffatori che da tempo proponevano ad anziani di acquistare apparecchi contro le fughe di gas, convincendoli dicendo loro che era obbligatorio per legge. A smascherare i malviventi (un 36enne siciliano residente a Brescia e due giovani di Desenzano di 26 e 25 anni ) sono stati i carabinieri di Salò e Sabbio Chiese. I venditori, scrive il Bresciaoggi, proponevano rilevatori, sul mercato a pochi euro, alla esorbitante cifra di 249 euro e si spacciavano per operatori di società di distribuzione del gas. Dopo una serie di segnalazioni i carabinieri li hanno identificati, scoprendo che avevano dei precedenti sui territori di  Bergamo e Mantova. Il 36enne è stato beccato sul fatto: una telefonata alla caserma riferiva della sua presenza in un palazzo. Il malvivente era quasi riuscito a convincere un’anziana quando sono arrivati i carabinieri che hanno mandato in fumo la truffa. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

2 Commenti

  1. e' la terza volta che leggo questa notizia nell'arco di due mesi….sono recidivi o non li hanno ancora ingabbiati?…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome