I detenuti di Verziano si preparano a “Correre liberamente” a Campo Marte

0

Gli atleti della Casa di Reclusione di Verziano si stanno allenando in vista della gara di corsa prevista per il prossimo 4 ottobre a Campo Marte a Brescia. Grazie al progetto “Correre liberalamente”, promosso dall’Assessore alla Cultura e Turismo Silvia Razzi della Provincia di Brescia si cerca di rieducare i detenuti nel segno dei valori positivi della corsa e dello sport, creando momenti di aggregazione tra detenuti, mettendo in contatto realtà carceraria e ambiente esterno e promuovendo l’attività fisica per favorire il miglioramento dell’autostima e il miglioramento dello stato di salute.

Il progetto, primo esperimento in Italia di questo tipo, è stato presentato in conferenza stampa lo scorso 9 luglio: “Correre liberalamente” è nato per volontà dell’Assessore Razzi e realizzato con la collaborazione del Dr. Gabriele Rosa, medico specializzato in cardiologia e in medicina dello sport e Presidente di Rosa&Associati, del Marathon Sport Medical Center, dell’Associazione Gruppo Idee, e del Comitato Regionale Lazio della FIDAL, portatore di una pregressa esperienza di training all’interno delle carceri laziali. Oltre al Carcere di Verziano, è stato coinvolto nell’iniziativa anche l’istituto di pena bresciano di Canton Mombello.

Lo Staff del Marathon Sport Center, coordinato dal Dr. Gabriele Rosa, il 17 luglio scorso ha testato i 25 partecipanti, 19 uomini e 6 donne, i quali hanno svolto la batteria di test che è servita agli allenatori per tarare l’intensità degli allenamenti e capire le capacità fisiche individuali del gruppo. In particolare, i test prevedevano la valutazione del peso corporeo, della statura e della percentuale di grasso per individuare un eventuale eccesso di peso, oltre alla determinazione delle soglie aerobica e anaerobica, attraverso l’analisi della frequenza cardiaca e del livello di acido lattico a diverse intensità di cammino e corsa per valutare correttamente il livello fisico e i ritmi di allenamento.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome