Calendario Polizia di Stato 2015: dodici scatti di beneficenza firmati Vittorio Storaro

0

È ormai più di un mese che sono iniziate le prenotazioni per il calendario 2015 della Polizia di Stato e che ricordiamo è ancora possibile prenotare fino al 20 settembre: la versione da parete, al costo di 8 euro, e quella da tavolo 6 euro.

Inoltre prenotare è anche un gesto di solidarietà per i bambini della Repubblica del Centro Africa: proprio a loro, infatti, è destinato il ricavato della vendita dei calendari, attraverso l’ormai consolidata partnership con l’Unicef.

Il progetto è di incrementare il programma di interventi per la fornitura di trattamenti ed alimenti terapeutici, educare alla corretta pratica di nutrizione di neonati e bambini e promuovere l’allattamento al seno.

All’opera c’è un vero gigante della cinematografia italiana e internazionale: Vittorio Storaro, vincitore di tre premi Oscar per "Apocalypse now", "Reds" e "L’ultimo imperatore". Quest’anno il Maestro ha scelto di dedicare la sua arte alle donne e agli uomini della Polizia di Stato e alle loro abilità.

Arte e abilità saranno, dunque, il filo conduttore del calendario: in 12 scatti Vittorio Storaro ha voluto cogliere le abilità che i poliziotti mettono in campo per portare a termine il loro compito con senso del dovere, impegno e volontà.

Come prenotare? Basta recarsi all’Ufficio Relazioni con il Pubblico della Questura di Brescia, esibendo la ricevuta di versamento sul conto corrente postale n.745000, intestato a "Unicef comitato italiano". Sul bollettino dovrà essere indicata la causale: Calendario della Polizia di Stato 2015 per il progetto "Repubblica Centro Africana – nutrizione per i bambini vittime dell’emergenza

umanitaria".

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome