Incontro profughi: il sindaco di Trenzano ospite di Forza Nuova

11

Fa discutere la partecipazione del sindaco (ex Pdl) di Trenzano, Andrea Bianchi, all’incontro organizzato dalla sezione lumezzanese di Forza Nuova sul recente invito da parte del Prefetto di Brescia ai sindaci di segnalare eventuali edifici sfitti utili ad ospitare i profughi in arrivo sul nostro territorio.

Ad annunciare l’ospitata di Bianchi è Forza Nuova che in una nota plaude “al coraggioso esempio di buon senso” del primo cittadino di Trenzano  (che ha risposto al Prefetto con un convinto diniego), maturato “in un contesto di totale apatia e colpevole rassegnazione” e che, a quanto pare, si trova in sintonia con l’idea del movimento di estrema destra di Lumezzane.  

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

11 Commenti

  1. Secondo me la gente discute più che altro sul fatto che è stufa marcia di ospitare e mantenere quintalate di clandestini..

  2. massi la notizia e’ scandalosa per certi quotidiani cartacei e online schierati si sa da quale parte , ma volete mettere a confronto gli inviti ad ex brigatisti di sinistra nelle universita’ statali ?

  3. Ma se Forza Nuova ha idee così brillanti, come mai ha preso solo lo 0,69% a Brescia e fa regolarmente figure barbine ad ogni elezione ovunque si presenti?

  4. Non lamentateVi cittadini e lettori. Siete padroni del Vostro destino…. Inutile poi lamentarsi…Vi siete venduti per 80 denari???ne pagheranno le conseguemze i Vostri figli e nipoti….

  5. Ehi, caro utente chenontifirmi, goditi il tuo Renzie e i suoi amici. Vi stanno portando via tutto. Il futuro dei Vostri figli e Voi, imbelli, blaterate e scodinzolate a comando. Pavlov insegna….Se uno il coraggio non ce l’ha …non lo compra……..

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome