5 vittime: è caccia al serial killer dei cani

0

Perché? Se lo chiedono in tanti a Pozzolengo, non solo le persone direttamente coinvolte nel caso ma anche semplici cittadini amanti dei cani, e anche tutti gli altri. Quando le vittime sono ormai cinque, sembra a tutti evidente il deliberato intento di qualcuno di ammazzare innocenti animali, avvelenandoli.

Tutto è cominciato alcune settimane fa, quando i primi cacciatori hanno iniziato a far passeggiare i loro cani per allenarli alle scarpinate durante il periodo di caccia. Uno di questi cani, tornato a casa la sera, è morto a causa di un avvelenamento. Da quel giorno gli episodi si sono ripetuti, e gli animali morti sono diventati cinque, appartenenti a tre differenti proprietari. A volte i cani sono morti nel sonno, a volte l’avvelenamento si è manifestato prima, i cani sono stati portati dai veterinari che però non hanno potuto fare nulla per salvarli. La causa più probabile è che l’avvelenamento sia dovuto a bocconi lasciati nei prati dove transitano i cacciatori. 

La perdita degli animali, al di là dei legami affettivi cane-padrone, e di quelli legati alla caccia, rappresenta anche una perdita economica spesso non indifferente. Ciò che più dispiace ai cacciatori però è non sapere il motivo per il quale l’avvelenatore se la prende con i loro fedeli compagni.
(a.c.)

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome