Paolo VI, oggi il giorno della beatificazione: oltre 5mila i bresciani a Roma

0

Il grande giorno per i fedeli è arrivato: questa mattina si iniziano le celebrazioni per la beatificazione di . I pellegrini sono da tutto il mondo e  per l’occasione è stato schierato un servizio di sicurezza imponente, visto che Piazza San Pietro , simbolo della cristianità, è considerata un obiettivo sensibile delle cellule terroristiche jihadiste.

La messa sarà celebrata da Benedetto XVI e nel corso della cerimonia come reliquia di Paolo VI sarà portata una sua maglietta insanguinata, che indossava quando fu pugnalato a Manila nel 1970. E proprio quella maglietta viene da Brescia e dopo essere stata usata per la cerimonia sarà riportata nel duomo cittadino.

Montini, nato a Concesio nel 1897, fu ordinato sacerdote il 29 maggio 1920. L’elezione a Pontefice avvenne il 21 giugno 1963. Il miracolo per cui verrà beatificato risale al 2001 negli Stati Uniti nel 2001. Alla 24/ma settimana di gravidanza, viene comunicato ad una coppia che la crescita del feto era compromessa per assenza liquido amniotico e  una grave lesione. Il bimbo sarebbe potuto nascere con malformazioni e problemi. La madre rifiuta comunque di interrompere la gravidanza e contatta una suora amica di famiglia, per chiederle di pregare. La  suora aveva conosciuto Paolo VI e mandò alla gestante una reliquia di Montini. Tutti allora cominciarono a pregare e alla 34/ma settimana di gravidanza la malformazione si era risolta spontaneamente e completamente. Sul caso, alla Congregazione per le Cause dei Santi, c’è stata la valutazione della commissione medica, che ha stabilito l’inspiegabilita’ della guarigione, e dei teologi. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome